L'impero dei sensi

In Irpinia tra gusto e design ai tavoli del Marennà, rinnovato eden gourmet della cantina Feudi di San Gregorio. In calendario anche divertenti pic-nic e film sotto le stelle.

feudi di san gregorio
Courtesy photo

Nel cuore dell'Irpinia, tra le verdeggianti colline di Sorbo Serpico (Avellino), c'è un angolo di paradiso tutto da scoprire. Come un tris d'assi... architettura, design ed enogastronomia sono le ragioni per esplorare la cantina Feudi di San Gregorio. Qui - in una veste completamente rinnovata - ha riaperto il ristorante Marennà (che evoca la pausa del contadino detta marènna). Tempio dello chef Roberto Allocca, è il posto ideale in cui provare piatti creati con ingredienti bio ed eccellenze del territorio. Solo per citarne alcuni, sorprendenti la spalla d'agnello brasata in crepinette, bieta ripassata, cremoso al pecorino e salsa al pimento o la gustosa melanzana abbrustolita, pomodorino candito, capperi, olive, pinoli e pesto di basilico. Tutto da enfatizzare con i grandi vini in abbinamento: uno dei tanti il Serpico prodotto dalle vigne centenarie di Taurasi. Altrettanto validi i progetti a tiratura limitata firmati Feudi Studi. A fare il resto i quattro blend di olio (di cui tre biologici) utilizzati per esaltare sapori decisi e raffinati allo stesso tempo.

Il bar del ristorante Marennà.
Courtesy photo

Ma non è ancora tutto, perché sono in arrivo un frutteto (dove coltivare alberi da frutto di specie autoctone quasi dimenticate) e un orto in permacultura a disposizione dello chef nell'orto che, con lo chef Roberto Allocca, sceglie la materia prima per le pietanze. Côté design, gli spazi del Marennà vantano grandi vetrate opera di Hikaru Mori e interiors di sofisticato charme firmati da Roberto Liorni. Come un fil rouge, un tratto dalla forte personalità caratterizza anche le etichette dei vini. Perché a disegnarle è stato il grande Massimo Vignelli (suo e della moglie Lella pure il progetto degli interni della cantina) che ha firmato anche le posate del Marennà. Mentre in tempi più recenti Fabio Novembre ha realizzato le etichette del Dubl, le bollicine di Feudi di San Gregorio.

Il Nido del ristorante Marennà.
Courtesy photo

Tra i tavoli del Marennà si fa notare uno spazio assai originale, una struttura a forma di nido in rami di castagno locale che - al centro degli ambienti - costituisce un raffinato privé. Poco più in là ci sono, invece, il Teatro del Vino dedicato alle degustazioni e la sala Balthazar che deve il nome al formato da dodici litri. Autentico tributo alla convivialità i tavoli sociali decorati con rigogliose piante aromatiche e illuminati da lampade di design. Qui persino l'arte gioca un ruolo altrettanto importante. Un esempio? Gli scatti di Mimmo Jodice esposti nella lobby-galleria della cantina. E per un'esperienza a tutto tondo - fino a settembre - è possibile concedersi uno sfizioso format di pic-nic in cantina.

Il pic-nic di Feudi di San Gregorio.
Courtesy photo

Che sia ai tavoli all'aperto, nel roseto, tra le erbe aromatiche del giardino pensile o nell'anfiteatro si può optare per una delle quattro proposte. Se il pic-nic aperitivo prevede taralli, formaggio Carmasciando e vino, il pic-nic pranzo in giardino contempla mandorle e nocciole salate, salumi e formaggi e molto altro. Crostini, babà rustico, paté di broccoletti e altri manicaretti sono al centro del pic-nic classico, invece quello deluxe è un trionfo di formaggi e frutta secca. Non mancano le proposte per i più piccoli e tre formule degustazione curate dallo chef Roberto Allocca. Fiore all'occhiello di ogni cestino da pic-nic i vini di Feudi di San Gregorio e le specialità griffate Carmasciando, azienda di formaggi squisiti quali l'eccellente carmasciano, affinati ed erborinati come il nocerino e lo scaramantico o formaggi profumati al Fiano di Avellino, all'Aglianico di Taurasi e al Greco di Tufo.

I formaggi dell’azienda agricola Carmasciando.
Courtesy photo
L’azienda agricola Carmasciando a Guardia Lombardi.
Courtesy photo

E fino a tutto agosto risplendono anche le Visionary Nights, serate all'aperto per godersi sotto le stelle un film accompagnato da ricercate gourmandise. In questo caso si va da vino & popcorn a taglieri di formaggi Carmasciando, passando per bottiglie di spumante. L'appuntamento è ogni domenica alle 20.30 presso l'auditorium di Feudi di San Gregorio. In programma la Spielberg Edition che prevede le seguenti proiezioni: Indiana Jones e l'ultima crociata (26/7), Prova a prendermi (2/8), Jurassic Park (9/8), E.T. (23/8), Lo squalo (30/8).

Il Teatro del Vino di Feudi di San Gregorio.
Courtesy photo

Circondati da querce secolari, boschetti di noccioli e maestosi castagni, sulla proprietà di Feudi di San Gregorio si può anche provare la comodità di un'accogliente foresteria. Ricavata in un ex edificio rurale, oggi fa posto a cinque camere dove corten e pietra infondono una decisa personalità agli spazi. Al risveglio la colazione dello chef è il non plus ultra per iniziare la giornata. Nel dolce abbraccio dell'autentica ospitalità irpina.

La sala Balthazar di Feudi di San Gregorio.
Courtesy photo

www.feudi.it - info@feudi.it - tel. +39 0825/986611 - Sorbo Serpico (Avellino)

www.carmasciando.it - info@carmasciando.it - tel. +39 0827/45118 - Guardia Lombardi (Avellino)

Il giardino delle erbe aromatiche di Feudi di San Gregorio.
Courtesy photo
La Foresteria di Feudi di San Gregorio.
Courtesy photo
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gourmet