Panettoni a regola d'arte

Confezioni celebrative dei grandi maestri della pittura e scatole in latta da collezione, tra design e Pop Art: il dolce del Natale si veste a festa.

panettoni
Courtesy photo, elaborazione grafica Silvia M. Reppa.

Incarti decorati da opere d'arte e da volti di personaggi illustri, ma anche scatole in latta da collezione. I panettoni si vestono a festa e sfoggiano tutto il loro fascino, oltre alla loro consueta dose di dolcezza. Le novità firmate Vincente Delicacies - laboratorio di pasticceria a Bronte - rendono omaggio a Vincenzo Bellini, Luigi Pirandello, Antonello da Messina, Leonardo Sciascia, Claudia Cardinale, Sant'Agata e ai Pupi. Mentre lo storico Giovanni Cova & C. - eccellenza milanese che quest'anno compie novant'anni - promuove il genio del maestro Raffaello con un lievitato fatto a regola d'arte: il panettone è custodito in una latta su cui è stampato lo Sposalizio della Vergine. Ad accompagnarlo un libretto delle opere dell'Urbinate e un buono sconto per le pinacoteche di Brera e per l'Ambrosiana di Milano. Un salto tra i colori della Pop Art lo regala, invece, Bonfissuto che dal proprio laboratorio di Canicattì ha realizzato un panettone con canditi siciliani, cioccolato di Modica e Malvasia, racchiuso in una latta su cui campeggia il ritratto di Andy Warhol e i suoi iconici Flowers dai toni fluo. Côté design è l'acclamato progettista Piero Lissoni a tratteggiare su una boîte da collezionare i principali monumenti e landmark della sua Milano. Il risultato è un panettone in edizione limitata di Molino Pasini, nell'interpretazione dell'acclamato pastry chef Andrea Tortora. Forte per l'originale décor anche il panettone artigianale realizzato dal panificio di Davide Longoni e presentato nell'esclusivo cilindro in cartone dell'atelier Fornasetti. L'iconico motivo architettonico e parte del volto di Lina Cavalieri racchiuso in una stella sono la cifra distintiva di questa raffinata confezione.

I panettoni di Vincente Delicacies: tra i tanti il Sant’Agata, con copertura di cioccolato bianco e pistacchio di Bronte D.O.P., farcito con crema al pistacchio. Oppure il Vincenzo Bellini (nella foto, fila superiore) con mandarino e uvetta.
Courtesy photo
Il panettone Giovanni Cova & C. nella latta limited-edition decorata con l’opera Sposalizio della Vergine, di Raffaello Sanzio: è un panettone grancioccolato, disponibile anche nella variante panettone classico.
Courtesy photo
Il panettone della Pasticceria Bonfissuto nella scatola in latta ispirata all’estro e al talento del maestro americano della Pop Art Andy Warhol. Farcito di canditi di arancia di Sicilia, cioccolato di Modica I.G.P. e profumato al vino Malvasia.
Courtesy photo
A sinistra, la latta disegnata dall’architetto Piero Lissoni per il panettone realizzato con farine di Molino Pasini (a destra). Edizione limitata, il lievitato è arricchito da canditi fondenti, uvette e burro di latteria. A realizzarne la ricetta il pastry chef Andrea Tortora.
Courtesy photo
Zafferano abbinato a gustose pesche candite: questa la formula del panettone artigianale preparato con lievito madre - per l’atelier Fornasetti - dal panificio di Davide Longoni. Sulla scatola da collezione realizzata in cartone spiccano l’iconico tema architettonico fornasettiano e parte del volto di Lina Cavalieri.
Courtesy photo
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gourmet