In vino veritas

Si chiama Enoteca Bruni ed è il tempio fiorentino dei vini naturali, wine restaurant che vanta le prestigiose Tre Bottiglie della guida del Gambero Rosso 2021.

enoteca bruni
Courtesy photo

L'Enoteca Bruni di Firenze vince la partita con un tris. Perché anche quest'anno si aggiudica le Tre Bottiglie della guida del Gambero Rosso (trofeo che in Italia è stato conferito solo ad altri nove ristoranti). Unico indirizzo del capoluogo toscano a ottenere questo ambito riconoscimento, il wine restaurant dei fratelli Stefano e Alberto Bruni vanta una cantina di oltre 2.500 etichette selezionate unicamente da piccoli e fidati produttori. Punto di forza della ricerca le aziende italiane ed europee che ricorrono alla vinificazione naturale e imbottigliano autentiche eccellenze. Non a caso nella carta dell'Enoteca Bruni spiccano nomi come quello di Gabrio e Giotto Bini, lo champagne blanc de noirs Christophe Lefèvre, i vini zero-zero di Yann Duriuex, quelli friulani di Sasa Radikon e molto altro.

Una selezione di etichette di Enoteca Bruni.
Courtesy photo

Per un viaggio nell'enogastronomia qui è possibile concedersi tre sfiziose proposte degustazione da quattro, cinque e sette portate, accompagnate da altrettanti calici. Molto convincenti pure i piatti à la carte, come salumi e formaggi da gustare con il pane di grani antichi Senatore Cappelli e l'olio toscano bio Le Capanne di Gabriele Mazzeschi. Tra i tavoli dell'Enoteca Bruni si trovano persino rari presidi Slow Food come la mortadella di Prato o gourmandise quali il Langhirano trenta mesi affinato in rosmarino o il pecorino del bio agriturismo di Gregorio Rotolo stagionato centoventi mesi, un sorprendente concentrato di sapori che raccontano un territorio come quello aquilano. Non ultimo il Patanegra jamon iberico de Bellota tagliato a mano secondo la tecnica spagnola del cortador.

Filetto di Patanegra, fichi, bietola.
Courtesy photo

E in tempi di lockdown l'Enoteca Bruni offre servizio di delivery o asporto per sperimentare la Mystery Box, una cassetta di sei bottiglie da scegliere solo in base alla fascia di prezzo. Ma qui vale la pena fermarsi anche per concedersi le pietanze dello chef Daniele Nuti. Tra le più richieste, i ravioli di faraona con fondo allo zafferano, il coniglio con zucchine e aglio nero o il salmone selvaggio, beurre blanc, funghi, cicoria. E a fine pasto la sorpresa arriva con la carta dei caffè dove si fanno notare il Colombia Barrique Rum Fermemtation e il Jamaica Blue Mountain, miscela delle teste coronate. Per vivere un'indimenticabile esperienza da re.

L’Enoteca Bruni di Borgo Ognissanti 25/R, a Firenze.
Courtesy photo

Info: enotecabruni.it - Borgo Ognissanti 25/R - Firenze - tel. 055 3880177

Cappellotti di faraona.
Courtesy photo
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gourmet