5 lusinghe del palato per il Capodanno cinese

Menu speciali nei ristoranti e una bottiglia a tema: il 25 gennaio si entra nell'anno del Topo.

Food, Cuisine, Dish, Ingredient, Hoppang, Nikuman, Produce, Drink, Comfort food,
Elaborazione grafica di Silvia M. Reppa

Nei migliori locali - da Milano a Roma - sfilano piatti propiziatori all'insegna dell'abbondanza. Per i foodie, un'occasione preziosa di condivisione della tavola con la comunità cinese in festa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1
Courtesy photo

Dal 20 al 26 gennaio, un menu degustazione augurale, di tradizione cantonese. Otto piatti, numero fortunato, al pari del colore rosso che dipinge i ravioli xiao long bao con tofu piccante. Poi pollo e maiale, gamberoni fritti, un opulento riso al foie gras e molto altro.

Ristorante MU dimsum, Via Aminto Caretto 3 (ang. Via Fabio Filzi), Milano.

2
Courtesy photo

Un percorso sofisticato composto da cernia gialla, shao-mai di capasante, king crab stufati, abalone, noodle... Si chiude con il dessert a foggia di topo rosso: mousse al cioccolato fondente, chiboust alla gianduia, gelée di ciliegia e amarena, biscuit al
cacao e croccantini di cioccolato fondente. In abbinamento i vini di Cuzziol GrandiVini e il tè verde bio Long Jing “Puits du Dragon”. Menu disponibile per 15 giorni, a partire dal 24 gennaio.

Ristorante Bon Wei, Via Castelvetro 16/18 a Milano.

3
Courtesy photo

Una capsule collection di bottiglie, illustrate per l'occasione dall'artista cinese Shirley Gong che in un'immagine variopinta e delicata mette al centro il topo, animale astuto e laborioso. Un oggetto da collezione per gli appassionati di whisky (e di oroscopo).

Johnnie Walker Blue Label, Year of the Rat.

4
Courtesy photo

Il nuovo ristorante/tea room celebra così la ricorrenza clou: con due bao originali, che a partire dal 25 gennaio resteranno in menu tutto l'anno. Sono il char siu bao, con farcitura di spalla di maiale marinata con soia, miele e zenzero, e il shu bao (dove shu significa appunto "topo"), con patate viola e polvere dorata.

Ristorante Bokok, Via Paolo Sarpi 25, Milano.

5
Courtesy photo

Si saluta l'entrata del nuovo anno lunare il giorno 24 gennaio, con una serata festosa. Una sfilata di dim sum bagnati da vino cinese, quindi rolls di tofu e gamberi, rombo, pollo, manzo... Come dessert le tradizionali palline di riso, qui con sesamo e frutta secca. A mezzanotte si brinda con il moutai, grappa di sorgo, a corollario la performance di scrittura dell’artista Yang Liufei e musica tradizionale di sottofondo.

Ristorante Dao, Viale Jonio 328-330, Roma.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Gourmet