Appuntamenti estivi con l'arte

Le mostre dei prossimi mesi scelte da Marie Claire Maison.

image
Courtesy Photo nella rielaborazione grafica di Silvia Reppa

Elizabeth II

The Great Spectacle apre il sipario sull’appuntamento più atteso dell’estate londinese. Occasione imperdibile per ammirare un'importante mostra e visitare la Royal Academy of Arts di Londra, dopo il revamping firmato da David Chipperfield. Lungo un percorso espositivo diviso in nove sezioni cronologiche − si va dall'epoca georgiana ai giorni nostri − sfilano le opere di artisti come Joshua Reynolds, John Constable, Pietro Arrigoni, John Singer Sargent e Tracey Emin. Al centro della scena il meglio delle 250 edizioni della Summer Exhibition, appuntamento che si ripete senza interruzioni dall'estate del 1769.

The Great Spectacle. Royal Academy of Arts, Londra. Fino al 19/8. royalacademy.org.uk

Pietro Arrigoni, Queen Elizabeth II, 1955.
© Camera Press, London

Orizzonti nuovi

Oltre 290 gallerie animano la quarantanovesima edizione della kermesse, che raccoglie un totale di quattromila artisti. Tra i tanti: Daniel Buren, Lee Ufan, Robert Longo e Rashid Johnson. Da non perdere − nella sezione Feature − le opere di Elizabeth Price, Irving Penn e del tedesco Gerhard Richter.

artbasel.com

Gerhard Richter, 15.01.89, 1989.
Courtesy the artist and Galerie Löhr

Scacco matto

Colori, moduli e geometrie che sembrano vibrare per la loro originale texture. Il mondo dell'americano Richard Landis, acclamato designer di tessuti nato nel 1931, conquista per la prima volta gli spazi di un grande museo.

Color decoded: the textiles of Richard Landis, Cooper Hewitt, New York. Fino al 13/1/2019. cooperhewitt.org

Richard Landis, Cathedral, 1976.
Courtesy Richard Landis

Re del pop

Nel 1982 Andy Warhol trasformò Michael Jackson (1958 − 2009) in icona, con un ritratto dai colori fluo. Dopo di lui tanti artisti hanno fatto lo stesso, usando foto, serigrafie e sculture. Ora una grande mostra raccoglie le opere di David LaChapelle, Grayson Perry, Catherine Opie e Kehinde Wiley.

Michael Jackson: on the wall. National Portrait Gallery, Londra. Dal 28/6 al 21/10.npg.org.uk

Kehinde Wiley, Equestrian Portrait of King Philip II/Michael Jackson, 2010.
© Olbricht Collection, Berlin; courtesy Stephen Friedman Gallery, London and Sean Kelly Gallery, New York

Ritratti mirabili

Questa grande personale dedicata a Lorenzo Lotto si sofferma sui celebri dipinti che l'artista veneziano − vissuto tra il 1480 e il 1557 − realizzava a nobili ed esponenti del clero, con l'intento di enfatizzarne stati d'animo e dettagli talvolta nascosti, come il piccolo lume che si nota nell'angolo in alto a destra di questa tela. In mostra anche dieci disegni preparatori e venti oggetti appartenuti al maestro.

Lorenzo Lotto. Portraits, Museo del Prado, Madrid. Dal 19/6 al 30/9. museodelprado.es

Lorenzo Lotto, Ritratto di giovane con lucerna, 1506 circa.
© Vienna, Kunsthistorisches Museum, Gemäldegalerie

Pixel d’autore

Curata da Massimiliano Gioni, questa mostra su Thomas Bayrle porta in primo piano il precoce approccio al linguaggio digitale dell'artista, nato a Berlino nel 1937.

Thomas Bayrle: playtime, New Museum, New York. Dal 20/6 al 2/9. newmuseum.org

Models wearing coats designed by Lukowski + Ohanian, 1967.
Foto, Christian Roeder

Santuario verde

Realizzate da Lawrence Beck (New York, 1962), otto foto in formato maxi catturano la magia dei più spettacolari giardini italiani e dialogano con i capolavori d'arte antica custoditi a Palazzo Ducale. Un excursus su pellicola tradizionale pensato per indagare il rapporto tra uomo e natura.

Lawrence Beck, Palazzo Ducale, Sassuolo. Fino al 2/9. gallerie-estensi.beniculturali.it/palazzo-ducale

Lawrence Beck, Villa Sorra V, 2017.
Courtesy the artist and Sonnabend Gallery

Mondo Antico

Racconto del Grand Tour attraverso le opere di Antonio Canova, Anton Raphael Mengs e Angelica Kauffmann, accompagnato da una colonna sonora firmata da dj Von Rosenthal. Molti capolavori provenienti dall'Hermitage di San Pietroburgo narrano l'amore per la classicità dei grandi artisti del Settecento.

Classic beauties, Hermitage, Amsterdam. Dal 16/6 al 13/1/2019. hermitage.nl

Antonio Canova, dettaglio delle Tre Grazie, 1812-16.
© Aurelio Amendola/State Hermitage Museum, St Petersburg

Onda anomala

In bilico tra pittura figurativa e astrazione, l'opera di Charline von Heyl si distingue per le pennellate energiche e le tinte brillanti. In mostra i lavori più innovativi dal 2005 a oggi.

Charline Von Heyl: snake eyes. Deichtorhallen, Amburgo. Dal 22/6 al 23/9. deichtorhallen.de

Charline von Heyl, Old Fish/New Fish, 2016.
© Charline von Heyl, courtesy the artist and Petzel, New York

I volti dell'Africa

I lavori di quaranta artisti e alcuni progetti site-specific invitano il pubblico a interrogarsi sulla creatività africana alla luce delle trasformazioni sociali, economiche e culturali, ma anche a rileggere i drammi del colonialismo. In mostra, le stampe di Kia Henda, le opere a tecnica mista di Ouattara Watts e le tele di Hassan Mousa.

African Metropolis. Una città immaginaria. Fondazione MAXXI, Roma. Dal 22/6 al 4/11.maxxi.art

Kia Henda, The Merchant of Venice, 2010.
Courtesy the artist e Galleria Fonti, Napoli

Occidente estremo

La serie di scatti che Dorothea Lange dedicò ai giapponesi residenti negli States durante la Seconda guerra mondiale arriva per la prima volta in Europa con i suoi oggetti e lettere.

Dorothea lange: Politcs of seeing. Barbican Art Gallery, Londra. Dal 22/6 al 2/9. barbican.org.uk

Dorothea Lange, College Students of Japanese Ancestry, Sacramento, 1942.
Courtesy National Archives

Arti applicate

Nata ad Amsterdam nel 1972, la fotografa trasforma i suoi scatti in potenti opere d'arte con l'aggiunta di vivaci pennellate e intensi collage. Il focus è su tematiche quali la procreazione, la fecondità, la trasformazione.

Viviane Sassen: Hot mirror. The Hepworth Wakefield, Wakefield. Dal 22/6 al 7/10. hepworthwakefield.org

Viviane Sassen, Luxaflex, serie Mud and Lotus, 2017.
© Viviane Sassen

Pubblicità - Continua a leggere di seguito