"Buoni come il pane": una mostra charity celebra il più iconico degli alimenti

A La Triennale Milano designer, chef e scrittori uniti per un evento benefico (molto creativo).

image
Courtesy photo

Nella foto in alto: il disegno firmato Enzo Iacchetti.

Quando la creatività fa sistema. Perché a dare vita alla mostra “Buoni come il pane”, programmata a La Triennale Milano dal 5 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019, sono designer, artisti, chef, scrittori e un celebre fotografo. Tutti a interpretare quell’alimento tanto umile quanto fondamentale, uniti nel progetto benefico a favore di Pane Quotidiano Onlus, che celebra così i 120 anni di attività.

L’opera dello chef Claudio Sadler.
Grazioli
L’intervento della chef Alice Delcourt.
Grazioli

L’esibizione presenta pani edibili, disegni, versioni in ceramica (con il sostegno di Bosa Ceramiche), mentre gli scrittori dedicano al tema loro componimenti originali. Il parterre è dei più illustri: Andrea Branzi, Michele de Lucchi, Pietro Leemann, Claudio Sadler, Carlo Petrini, Erri De Luca, Michela Murgia e molti altri. Alla macchina fotografica, Oliviero Toscani.

Opera firmata Michele De Lucchi.
Courtesy photo
L’interpretazione di Matteo Guarnaccia.
Grazioli

Il 4 dicembre, alla charity dinner, le sculture autografate dagli autori verranno assegnate attraverso una lotteria, i cui biglietti sono in vendita già da settembre.

INFO

Buoni come il pane – a cura di Alessandro Guerriero e Alessandra Zucchi

La Triennale Milano - 5 dicembre 2018 – 13 gennaio 2019

Ingresso libero da martedì a domenica, ore 10,30-20,30

Pubblicità - Continua a leggere di seguito