Girotondo di mostre che inaugurano a febbraio 2019

Da Ferrara a Lugano, da Amsterdam a New York, il meglio dell'arte nel mondo ora.

image
Elaborazione grafica di Silvia M. Reppa

BOLDINI E LA MODA

Palazzo dei Diamanti, Ferrara. Dal 16/2 al 2/6

Non solo le sue tele che enfatizzano pose eleganti e abiti sontuosi, ma anche indumenti e accessori d'epoca. Giovanni Boldini viene celebrato da una retrospettiva incentrata sulla moda durante la Belle Époque. palazzodiamanti.it

Fuoco d’artificio, 1892-95, di Giovanni Boldini.
© Gallerie d'arte Moderna e Contemporanea, Ferrara

SURREALISMO SVIZZERA

MASI, Lugano. Dal 10/2 al 16/6

Immagini oniriche e inconscio – come stato più autentico dell'esistenza – sono alcuni dei temi cari agli esponenti del Surrealismo. Che questa mostra scandaglia con l'opera di Hans Arp, Serge Brignoni, Meret Oppenheim, Paul Klee. masilugano.ch

Paul Klee, Marionetten – bunt auf Schwarz, 1930.
© Prolitteris, Zurich 2018

ERWIN BLUMENFELD

Foam, Amsterdam. Dal 15/2 al 14/4

Una galleria di scatti realizzati tra il 1941 e il 1960 documenta lo stile inconfondibile di Erwin Blumenfeld (1897 – 1969), fotografo di moda che ha lavorato per magazine iconici, da Harper's Bazaar a Life, fino a Cosmopolitan. foam.org

La modella Pat Blake ritratta nel 1954 per Vogue.
The Estate of Erwin Blumenfeld

DAL GESTO ALLA FORMA

Collezione Peggy Guggenheim, Venezia. Dal 26/1 al 18/3

Sotto i riflettori le opere più belle della collezione Schulhof, corpus di arte europea e americana del Dopoguerra. In primo piano, tra le tante, le tele di Mark Rothko, Cy Twombly e Joan Mitchell. guggenheim-venice.it

Joan Mitchell, Composizione, 1962.
Courtesy photo

THE SELF-PORTRAIT

Neue Galerie, New York. Dal 28/2 al 24/6

Al centro della scena l'Espressionismo e gli autoritratti più famosi dipinti nella prima metà del Novecento. Si va da Egon Schiele a Max Beckmann, passando per il tedesco Georg Scholz. neuegalerie.org

Georg Scholz, Self-Portrait in front of an Advertising Column, 1926.
Courtesy photo

RUBENS TO MAKART

Albertina, Parigi. Dal 16/2 al 10/6

Autentici capolavori delle collezioni appartenenti al principato del Liechtenstein – che festeggia quest'anno il giubileo per i suoi tre secoli di storia – sono al centro di una grande mostra. Si spazia da Pieter Paul Rubens all'austriaco Ferdinand Georg Waldmüller. albertina.at

Ferdinand Georg Waldmüller, Roses, 1843.
Liechtenstein, The Princely Collections, Vaduz-Vienna.

PIPILOTTI RIST. OPEN MY GLADE

Louisiana, Humlebæk. Dal 28/2 al 23/6
Videoinstallazioni ipnotiche come Mercy Garden, progetto del 2014, ma anche le sue opere meno famose realizzate con i tessuti. Prima assoluta in Danimarca per l'universo a tinte fluo dell'artista svizzera. louisiana.dk

Pipilotti Rist, Mercy Garden, 2014.
Courtesy the artist, Hauser & Wirth and Luhring Augustine.

PONTORMO: MIRACULOUS ENCOUNTERS

The J. Paul Getty Museum, Los Angeles. Dal 5/2 al 28/4

Oltre ai celeberrimi capolavori Visitazione e Alabardiere, questa esposizione ospita Ritratto di giovane uomo con berretto rosso, tela dipinta dal Pontormo attorno al 1529 e raffigurante un ragazzo che tiene una misteriosa lettera nella mano destra. getty.edu

Ritratto di giovane uomo con berretto rosso, di Pontormo, 1529 circa.
Collection of Mr. and Mrs. J. Tomilson Hill; courtesy Shepherd Conservation, London.

HITO STEYERL

Serpentine Sackler Gallery, Londra. Fino al 6/5

Video che raccontano di intelligenza artificiale, ma anche di potere e disuguaglianze. L'artista tedesca Hito Steyerl – tra i creativi più influenti al mondo secondo il magazine inglese Art Review – s'interroga su pro e contro della tecnologia digitale. serpentinegalleries.org

L’artista tedesca Hito Steyerl.
Trevor Paglen

FRANZ WEST

Tate Modern, Londra. Dal 20/2 al 2/6
Opere manipolabili, installazioni maxi, collage e sculture in cartapesta come Untitled realizzata nel 2007. In mostra la produzione di Franz West connessa a tematiche filosofiche e psicanalitiche familiari all'artista. tate.org.uk

Franz West, Untitled, 2007.
Estate Franz West, Archiv Franz West

THE YOUNG PICASSO – BLUE AND ROSE PERIODS

Fondation Beyeler, Riehen. Dal 3/2 al 26/5

Con una galleria di capolavori realizzati tra il 1901 e il 1906 si analizzano i periodi blu e rosa, che hanno portato Picasso alla sperimentazione cubista. Tra i temi centrali della mostra: la vita, la sessualità, il fato e la morte. fondationbeyeler.ch

Picasso in un autoritratto del 1901.
Succession Picasso/2018, Prolitteris, Zurich; foto, RMN-Grand Palais/Mathieu Rabeau

CHRISTIAN DIOR: DESIGNER OF DREAMS

Victoria and Albert Museum, Londra. Dal 2/2 al 14/6

Christian Dior è il protagonista di una grande esposizione che porta in scena per la prima volta gli abiti da lui creati per la principessa Margaret e la ballerina classica Margot Fonteyn. vam.ac.uk

Christian Dior ritratto con la modella Sylvie attorno al 1948.
Courtesy Christian Dior

DOROTHEA TANNING

Tate Modern, Londra. Dal 27/2 al 9/6

Costumi per il teatro, tele d'impronta surrealista e sculture antropomorfe. Un'antologica svela l'opera omnia dell'artista che era anche brillante scrittrice. tate.org.uk

Dorothea Tanning, La truite au bleu, 1952.
Michael Wilkinson, © DACS, 2018.











Pubblicità - Continua a leggere di seguito