Homi inaugura la nuova sezione dedicata all'outdoor, con la partnership di Marie Claire Maison

L'appuntamento, dal 13 al 16 settembre 2019, vedrà un allestimento nato da un concept di Cinzia Felicetti e realizzato da /àr-o/ studio: per vivere il relax all'insegna dello stile.

image
Courtesy Photo

Nella fotografia in alto, l'allestimento di Marie Claire Maison Italia progettato da /àr-o/ per HOMI Outdoor Home & Dehors di Milano.


Aria di novità per HOMI, Salone annuale degli Stili di vita, che si tiene dal 13 al 16 settembre 2019 nel complesso di Rho Fiera Milano. È in arrivo, infatti, la prima edizione dedicata agli ambienti open-air. HOMI Outdoor − Home & Dehors, questo il titolo dell'appuntamento, presenta le soluzioni più innovative per vivere all'aperto. «Design, ricerca e funzionalità sono le tre direttrici della manifestazione, che riunisce il meglio della produzione "made in Italy" e internazionale. Si tratta di un polo di riferimento per scoprire in anticipo tutte le tendenze del settore», rivela Simona Greco, Direttore manifestazioni di Fiera Milano. «Quanto a Homi Outdoor - Home & Dehors, l'idea nasce dalla società, che cambia assieme agli stili di vita. Da tendenza a nuovo paradigma dell'abitare, la fusione tra spazi esterni e interni è sempre più importante, secondo una visione boundless

In un rinnovato concept espositivo è previsto persino un calendario di talk tenuti da professionisti. «Architetti di primo piano sono pronti a discutere di materiali, forme e possibili approcci. Previsto anche un ciclo di conferenze con case history di atelier di progettazione e workshop diretti da Massimo Duroni, docente universitario e bioarchitetto».

Il rendering del progetto di Marie Claire Maison firmato dagli architetti di /àr-o/ studio.
Courtesy Photo

Nell'ottica di una società sempre più attenta ai temi green, «qui si alternano proposte outdoor e indoor, all'insegna di tre valori cardine: rispetto, riciclo ed equilibrio. Grandi sezioni sono dedicate all'arredo di balconi, terrazzi e aree verdi e l'attenzione si concentra pure sulla produzione di mobili ecologici costituiti da materiali naturali, che evitano l'uso di sostanze chimiche e favoriscono il risparmio energetico». Ideale prosecuzione del percorso è l'originale allestimento nato da un concept di Cinzia Felicetti, Direttrice di Marie Claire Maison. Ispirato ai racconti di viaggio di Bruce Chatwin e all'iconico romanzo Il tè nel deserto di Paul Bowles (portato sul grande schermo da Bernardo Bertolucci nel 1990), è stato realizzato da /àr-o/ studio, team guidato da Andrea Steidl e Raquel Pacchini. Un ambiente fluido di quattrocento metri quadrati fa da palco a pouf, sedute e complementi pensati per rendere meno visibili − tra dentro e fuori − i confini dell'abitare. «Perché conta sempre più integrare spazi esterni e interni, in armonia con l'ecosistema circostante e in un'ottica di sostenibilità», aggiunge Greco.

Tra i partner dell'iniziativa si annoverano: Baxter, Davide Groppi, De Castelli, EMU, Ethimo, Flexform, Flos, GAN, Hay, Kartell, Talenti e Varaschin.

Simona Greco, Direttore manifestazioni di Fiera Milano.
Courtesy Photo


A sinistra, Raquel Pacchini, a destra, Andrea Steidl, gli architetti di /àr-o/. Fondato a Milano nel 2016, lo studio è specializzato in direzione creativa, product design e visual communication. Tra i suoi clienti vanta i brand: La Cividina, Cantarutti, Kasthall e Former/Busnelli.
Courtesy Photo

Pubblicità - Continua a leggere di seguito