Il carnet degli eventi di giugno

Da Damien Hirst a Laura Grisi, passando per una nuova sperimentazione/laboratorio di Manifattura Tabacchi a Firenze. Le mostre più attese e le ultime novità in libreria.

grafica silvia m reppa, eventi, marie claire maison, giugno 2021
Grafica Silvia M. Reppa

Star light
In mostra a Biella le immagini sensuali del fotografo Douglas Kirkland. Due icone a confronto: Coco Chanel e Marilyn Monroe (sotto, in un ritratto realizzato a Hollywood nel 1961) di fronte all'obiettivo di Douglas Kirkland, grande fotografo canadese. Coco + Marilyn. Palazzo Gromo Losa, Biella. Fino al 12/9. palazzogromolosa.it

Marilyn Monroe, in un ritratto realizzato a Hollywood nel 1961.
© Douglas Kirkland/Photo Op

In versi sciolti
Breath Ghosts Blind. Pirelli Hangar Bicocca, Milano. Dal 15/7 al 20/2/2022. Con un forte linguaggio visivo Maurizio Cattelan si interroga sulla fragilità della vita e della memoria. Non fa eccezione Love Saves Life, installazione del 1995 (sotto), nonché tributo alla fiaba I musicanti di Brema. hangarbicocca.org

Love Saves Life, installazione del 1995, di Maurizio Cattelan.
Courtesy Archivio Maurizio Cattelan; foto, Roman Mensing

Giovin signore
The medici: portraits and politics, The Met Fifth Avenue, New York. Dal 26/6 all'11/10. Tele, medaglie e busti testimoniano il potere dei Medici a Firenze. In mostra spiccano le opere di Raffaello e Bronzino (sotto, il suo Ritratto di giovane uomo con libro, 1530 circa). metmuseum.org


Ritratto di giovane uomo con libro, 1530 circa, di Bronzino.
Courtesy The Met

Talenti in fiore
LES RENCONTRES DE LA PHOTOGRAPHIE. Varie sedi, Arles. Dal 4/7 al 26/9. Nel calendario del Festival di fotografia internazionale spicca Incarnation, mostra incentrata sulle opere digitali. Da non perdere l'australiana Lauren Moffatt (sotto, Compost I, 2021). rencontres-arles.com


Qui, Compost I, 2021, di Lauren Moffatt.
Courtesy the artist

Ballo di famiglia
AMERICAN ART 1961 – 2001. Palazzo Strozzi, Firenze. Fino al 29/8. L'arte moderna degli States nelle opere di maestri come Andy Warhol, Cindy Sherman, Matthew Barney (sotto, Cremaster 2: The Drones' Exposition, 1999). palazzostrozzi.org



Qui, Cremaster 2: The Drones
© 1999 Matthew Barney; foto, Chris Winget; courtesy Gladstone Gallery, New York and Brussels


Prima pagina
PLATEA. Palazzo Galeano, Lodi. Fino al 29/8. Con l'installazione fotografica Trionfo dell'Aurora Marcello Maloberti inaugura un nuovo spazio per l'arte contemporanea (qui, Raid, 2018). platea.gallery


Nella foto, Raid, 2018, di Marcello Maloberti.
Courtesy l'artista, Galleria Raffaella Cortese, Milano, e Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato

Tutti al vernissage!
COLOURSPACE. Galleria Mucciaccia, Roma. Fino al 31/7. Sei artisti britannici indagano le relazioni tra colore, forma, mezzo e significato. Proprio come fa Ian Davenport con Push Back, tela di quest'anno in cui la vernice sembra fluttuare (sotto). mucciacciacontemporary.com

Qui, Push Back, di Ian Davenport.
Courtesy photo

Jungle fever
Tra le pagine di questo libro scorrono le opere di Hurvin Anderson, astrattista inglese dal segno lievemente figurativo. Celebri le tele in cui rappresenta campi da tennis, saloni da barbiere e foreste tropicali. Hurvin Anderson, pp. 144, €37. lundhumphries.com


Il libro, Hurvin Anderson.
Courtesy photo

Giallo risolto
PREMIO LISSONE. MAC, Lissone. Fino al 3/10. Tra i quindici artisti in scena quest'anno si stagliano l'americano David Bowes e il siciliano Francesco Lauretta (nella foto, il suo Dottor Pasavento, 2020). museolissone.it

Qui, Dottor Pasavento, 2020, di Francesco Lauretta.
Courtesy photo

Il colore viola
THE MEASURING OF TIME. Muzeum Susch, Susch (Svizzera). Fino al 31/12. Sotto i riflettori il mondo di Laura Grisi: dalla fotografia alle sue surreali installazioni ambientali dinamiche, come Antinebbia, artwork totale del 1968 (sotto). muzeumsusch.ch

Qui, Antinebbia, artwork del 1968, di Laura Grisi.
Courtesy Estate Laura Grisi e P420, Bologna

Artista di grido
ARCHAEOLOGY NOW. Galleria Borghese, Roma. Fino al 7/11. In mostra le tele e le sculture realizzate da Damien Hirst in malachite e marmo di Carrara (sotto, The Severed Head of Medusa, 2008). galleriaborghese.beniculturali.it

Nella foto, The Severed Head of Medusa, 2008, di Damien Hirst.
© Damien Hirst and Science Ltd, DACS 2021/SIAE 2021; foto, Prudence Cuming Associates Ltd


Osmosi verde
BOTANICA TEMPORANEA, L'ARTE DEI GIARDINI INVISIBILI. Manifattura Tabacchi, Firenze. Fino al 19/9. Nei volumi rigenerati di una realtà manifatturiera è protagonista il verde a bassa manutenzione. Pensata dall'architetto e paesaggista Antonio Perazzi, la mostra-laboratorio è un dichiarato tentativo di riqualificare l'ambiente urbano. A completare l'opera lo spazio progettuale di Studio Q-Bic nel loggiato che separa Piazza dell'Orologio dal Giardino della Ciminiera, un ambiente esperienziale che dialoga con macro e micro corridoi ecologici in cui crescono oltre cinquanta specie botaniche. manifatturatabacchi.com

Qui, la mostra laboratorio Botanica Temporanea in scena alla Manifattura Tabacchi di Firenze.
Andrea Martiradonna


This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito