Diario di un designer

Il Palazzo Reale di Genova apre al design con una personale dedicata alla creatività di Vito Nesta e alla sua voglia di raccontare il lockdown, ora che tutto è finito.

mostra di vito nesta
Courtesy photo

Ci sono molti modi attraverso i quali un artista può esprimersi: dalle tele ai muri, innumerevoli sono i supporti dove la creatività si può sviluppare. Vito Nesta ha scelto i piatti, dove ha fissato 69 giorni scanditi dall’isolamento nella sua casa milanese ai tempi del Covid 19, durante il lockdown.

Una delle sale di Palazzo Reale di Genova.
Andrea Pedretti


Diario di un designer. Sessantanove giorni nel segno di Vito Nesta: una mostra unica nel suo genere, ospitata presso il Palazzo Reale di Genova e curata da Alessandro Valenti e Luca Parodi. Il punto focale della mostra è la Galleria degli Specchi, dove su un tavolo che evoca una cena principesca e in cui sembra che il tempo si sia fermato sono apparecchiati i piatti che ricordano il periodo di isolamento casalingo.

In primo piano, la collezione Tuquerie per Les-Ottomans firmata Vito Nesta
Andrea Pedretti

I disegni che campeggiano sulle ceramiche possono essere letti come il diario dell’artista, dove cogliere le sensazioni e gli stati d’animo di quelle giornate solitarie, i ricordi riaffiorati per caso, i piccoli cambiamenti quotidiani osservati dalla finestra.

Definire artista Vito Nesta forse è un po’ limitativo visto che il poliedrico pugliese è anche designer, art director, interior decorator e artigiano; infatti proseguendo nel percorso espositivo - fra sale finemente decorate di stucchi e affreschi - si potranno ammirare oggetti e arredi contemporanei creati da Vito Nesta per svariate aziende di arredamento, in dialogo con i pezzi del museo di palazzo Reale. La mostra è visitabile sino al 26 settembre 2021.

Info

Diario di un designer. Sessantanove giorni nel segno di Vito Nesta

http://palazzorealegenova.beniculturali.it/

Per prenotare: customerservice@wingsoft.it / +39010592158

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito