Il gioco da tavolo della Milano Design Week

Il risiko del design: l'abbiamo provato in anteprima.

Dal Superstudio alla Triennale, dal Futurdome di zona Centrale alla Fondazione Castiglioni, ogni anno il circuito del Fuorisalone si allarga. Ed è sempre più difficile fare un piano strategico perché tutta la città si trasforma in un immenso “district”. In attesa di percorrere chilometri e chilometri (io lo scorso anno, contapassi alla mano, ne ho percorsi circa 70), per scoprire cosa mai avrà disegnato Marcel Wanders quest’anno, per fare solo un esempio, ecco che il noto portale Fuorsalone.it, al suo quindicesimo compleanno, ci viene in aiuto con un gioco da tavolo: destinato a chi vuole allenarsi e imperdibile per chi invece non ha mai provato di persona il brivido della settimana clou del design.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Come in ogni gara, la strategia è fondamentale. Bisogna studiare il percorso migliore per visitare più eventi possibili, accumulare punti e collezionare oggetti icona (spremiagrumi Juicy Salif di Philippe Starck per Alessi, lampada Eclisse di Vico Magistretti per Artemide, tavolino Gnomo di Philippe Starck per Kartell, sedia Panton di Verner Panton per Vitra, pouf Puppy di Eero Aarnio per Magis e poltrona P40 di Osvaldo Borsani per Tecno).

Ma, come succede nella realtà, il tempo è tiranno: solo sei giorni di tempo per scandagliare la città, individuando i luoghi e gli eventi più importanti in funzione degli orari. Mattina, pomeriggio e sera, ci sono quattro eventi in contemporanea in diverse location (nel gioco, esattamente come succede nel mondo reale); il compito di ogni giocatore è raggiungere almeno un evento per collezionare la carta corrispondente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ogni carta location raffigura un oggetto-icona del design: con più oggetti si possono completare gli obiettivi che faranno guadagnare punti vittoria. Raccontato così, sembra complesso e intricato, ma appena si comincia il divertimento è assicurato. Io ho potuto cimentarmi in anteprima per verificare di persona le qualità del gioco e mettermi alla prova sul campo. A sfidarmi, due agguerrite giornaliste, veterane del Fuorisalone, e un giovane designer tattico e scaltro. Sono partita dal centro città ancora un po’ insicura, ma poi con facilità mi sono districata tra una zona e l’altra usando l’astuzia (e la metropolitana).Il gioco è progettato d a Studiolabo in collaborazione con Cranio Creations, una società Italiana che si occupa di ideazione, sviluppo, produzione e distribuzione di giochi in scatola, con le belle illustrazioni di Silvia Gherra. E allora, design addicted di tutto il mondo, che la gara cominci! Ma attenti, agli eventi non c’è nessun buffet!

Info:
Il gioco è disponibile presso i rivenditori specializzati e bookstores, oltre che online sul sito www.Craniocreations.it e sui principali portali e-commerce al costo di € 34,95.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito