Antonio Marras e Saba: una nuova collezione di sedute

La moda e il design si incontrano: il nuovo progetto di Antonio Marras e Saba Italia.

Lo spazio Nonostante Marras, luogo di sperimentazione e atelier, è da anni uno dei luoghi imperdibili (e da me prediletti) per tutti gli appassionati del design. Ogni anno lo stilista sardo sperimenta nuove strade, percorsi inediti e collaborazioni inaspettate e le mette in scena in una delle location più suggestive della zona Tortona.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Lo scorso anno ha collaborato con Fernando e Humberto Campana, ora un nuovo colpo di fulmine con Saba Italia, azienda che nel suo DNA ha sedute ad alto tasso di design e comfort. Come racconta in un suo spettacolo Lella Costa, la vita è fatta di coincidenze straordinarie. E infatti: nel 1987 Antonio disegna la sua prima collezione moda, lo stesso anno Amelia Pegorin fonda Saba. E poi, entrambi sono nati lo stesso giorno, un 21 di mesi diversi: lui in una Sardegna lontana dal rumore della moda, lei in un Veneto dove la parola design era ancora molto lontana. E come racconta lo stilista, “le persone non si incontrano mai per caso, noi ci siamo conosciuti con le matite perché c’era un disegno”. O meglio, una collezione di sedute.

In occasione di questo Salone l’inedito duo infatti ha deciso di reinterpretare l’iconica collezione di divani e poltroncine New York, attingendo agli accostamenti tessili della pre-collezione autunno-inverno 2018/19 di Marras. Saba, attraverso un lavoro minuzioso di riadattamento delle stampe su supporti per arredi, ripropone maxifiori, pied-de-poule, tartan e scene di caccia su tessuti di velluto, lino e panni di lana. Alcuni pezzi unici, contraddistinti da interventi pittorici realizzati dallo stilista stesso, si potranno acquistare solo nello spazio Nonostante Marras. Ma non finisce qui: Saba firmerà anche il temporary bistrot con 60 sedie New York in lino ecrù, dipinte a mano come fossero tele.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La performance e il behind-the-scenes del progetto sarà documentato attraverso un video realizzato dalla regista sarda Giulia Achenza, vincitrice della prima edizione del Fashion Film Festival Milano. Appuntamento per tutti sotto il meraviglioso glicine, ma attenti se volete pranzare o cenare al Circolo Marras, bisogna affrettarsi a prenotare…

Info:
Nonostante Marras
via Cola di Rienzo 8 Milano

Pubblicità - Continua a leggere di seguito