Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

«Ho fatto la dieta degli asparagi per depurarmi e trovare un senso a questo cambio di stagione»

Non fiori ma mazzi di asparagi: la dieta detox ha un alleato nel vegetale più sexy che esista.

Getty

Sono sensuali come pochi altri ortaggi, semplici nella loro essenzialità. La loro soda struttura allungata è in tutti i manuali di ricette che servono «ad accorciare la distanza tra cucina e camera da letto», come diceva Isabel Allende in Afrodita, ma non è solo di prurigini che stiamo parlando. Asparagi proprietà detox: oltre a dare tono snob chic a molte ricette, dato di fatto che la cultura culinaria si porta dietro ormai da secoli, sono anche tra i cibi più detossinanti (e meno ricchi di calorie) tra tutti quelli che troviamo sugli scaffali dei supermercati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

Asparagi selvatici o coltivati, poco cambia: sin dall’antichità (un periodo mitico per quanto riguarda gli utilizzi più disparati del cibo come medicina preventiva e curativa), all’incirca dal terzo secolo avanti Cristo stando ai primissimi scritti del filosofo e botanico greco Teofrasto, l’asparagus officinalis ha conquistato persino i più scettici. I Greci ne decantavano le proprietà afrodisiache, probabilmente suggestionati dalla sua indubbia forma fallica; al contrario i Romani lo consideravano un anticoncezionale, bastava nasconderne un sacchetto tra le vesti. Nel Medioevo invece la scuola medica salernitana, trisavola della moderna Facoltà di Medicina, considerava gli asparagi fondamentali nella produzione di liquido seminale, quindi un viatico alla fertilità maschile. Asparagi + sesso, un binomio discusso ancora oggi (soprattutto per quanto riguarda gli odori).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

Le proprietà degli asparagi si basano tutte sulle sue caratteristiche nutrizionali: sono vegetali ricchi di fibre, sali minerali e vitamina C, quindi indicatissimi nei periodi di cambio di stagione come in primavera e in autunno per rafforzare le difese immunitarie. Sono tra gli ortaggi più ricchi di cromo, un minerale indispensabile per la circolazione sanguigna perché aiuta a migliorare la capacità dell’insulina di trasportare il glucosio: tradotto, gli asparagi possono aiutare nella prevenzione del diabete di tipo 2 perché tengono sotto controllo il glucosio nel sangue con l'alimentazione. Inoltre gli asparagi sono una fonte di potassio, assieme al magnesio elemento fondamentale per gli sportivi e per la tenuta muscolare di tutti noi.

Un altro motivo per cui sono famosissimi? Asparagi proprietà depurative: presente quell'afrore disgustoso quando fate la pipì dopo un bel piatto di asparagi? Tutto merito dell’asparagina, aminoacido diuretico naturale, e del glutatione, una sostanza che aiuta ad espellere le tossine dal corpo. Se avete esagerato un po’ con cibo e alcol, l’asparago è il vostro miglior alleato per qualche giorno di detox senza per forza dover stare a pane e acqua.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

Se ancora non siete convinti delle proprietà degli asparagi, la salute è uno dei campi in cui l’asparago eccelle: alcuni studi hanno evidenziato che sono utili nella prevenzione di alcune forme di cancro perché ricchi di antiossidanti e di inulina, un tipo di carboidrato che aiuta la flora batterica a mantenersi in ottima salute e a proteggere l’intestino dalle infiammazioni. Per chi soffre di stipsi e problemi intestinali, o è allergico all’istamina e deve fare attenzione a ciò che si mette nel piatto, gli asparagi sono come la manna dal cielo. Pure la ritenzione idrica stop con gli asparagi: essendo diuretici aiuteranno ad drenare i liquidi in eccesso, con benefici sui gonfiori di pancia e la cellulite al primo stadio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

E gli asparagi di mare? Andiamo su un’altra categoria di piante ma sono una delle nuove mode della cucina che vale la pena conoscere. Flash rapido: la salicornia è una pianta spontanea, la variante selvatica e marina dell’asparagus officinalis, e viene utilizzata prevalentemente nelle ricette di mare per dare un twist più interessante ai piatti. Le proprietà della salicornia sono simili a quelle del fratello di terra.

Getty
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Asparagi bianchi (pregiatissimi), asparagi viola (superfonte di antiossidanti grazie alle antocianine), asparagi verdi (i più comuni), asparagi rosa (sì, esistono, sono una varietà fashion tipica della Lombardia), asparagi selvatici: poco importa la tipologia, basta mangiarli. Questi vegetali non hanno pretese: alcune varietà pregiate di asparagi si possono mangiare anche crude, ma tendenzialmente si consumano cotti. Dite che puzzano e il loro sapore un po’ amarognolo e legnoso vi dà fastidio? Sappiate che gli asparagi calorie ne hanno pochissime, se siete tra quelli che in cucina giocano con l’aritmetica. E quando diciamo pochissime intendiamo DAVVERO una miseria assoluta: 100 grammi di asparagi puliti hanno 41 kcal che ne fanno uno dei cibi meno calorici in assoluto. Grassi e colesterolo asparagi stanno a zero: è la chicca nutrizionale per chi vuole dimagrire senza dimenticare il gusto per il cibo buono.

Le uniche controindicazioni degli asparagi stanno nel limitarne il consumo se si hanno problemi renali, perché essendo mediamente ricchi in purine aumentano gli acidi urici e possono affaticare i reni, ma si tratta davvero di pochi casi in particolare. Quando è stagione asparagi potete comunque mangiarli una volta alla settimana.

Getty
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Come si puliscono gli asparagi. Un po’ di manualità: gli asparagi sono tanto buoni quanto infidi. Se li avete raccolti selvatici di sicuro li avrete spezzati dove il gambo diventa più morbido, controllate questo anche in quelli coltivati, eventualmente pareggiateli con santa pazienza. Pelate leggermente la parte dura del gambo con il pelapatate ma non buttare gli scarti degli asparagi: potete cuocerli più a lungo e frullarli per un’ottima vellutata o come mantecatura extra per il risotto. Le ricette asparagi sono tantissime e variegate, ma si parte dalle basi: pulizia accurata + bollitura dolce. Lessateli in una pentola alta e stretta, tenendo le punte degli asparagi due-tre dita fuori dall’acqua (è la parte più delicata e si rovina facilmente). Potete anche legarli con lo spago per facilitare l’operazione e non perdere nemmeno un nutriente, oppure pensare ad una cottura a vapore. Sbizzarritevi con asparagi ricette: anche se la loro nuda semplicità, conditi con poco olio e due gocce di limone, è l’essenza della loro strepitosa raffinatezza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food