Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché bere direttamente dalla bottiglia non è affatto un gesto maleducato?

I cin-cin en plein air avranno tutto un altro sapore.

Questo autunno non si potrà fare a meno di bere il vino arancione. E sarà quasi impossibile non cedere alla tentazione di degustarlo direttamente dalla… bottiglia! L’evoluzione del beverage e l’involuzione del galateo passa attraverso Guzzle Buddy, l'invenzione che spera di rivoluzionare l’how to dei cin-cin en plein air con l’obiettivo di renderlo ancor più pratico, ancor più chic, ancor più allegro. Di cosa si tratta? Guzzle Buddy è un calice di vino che al posto dell’esile stelo ha un piccolo collo avvolto da un anello in gomma necessario per ancorarlo saldamente al foro della bottiglia. Per la serie: attaccarsi alla bottiglia sarà semplicissimo (ma siate moderati!). Da quale esigenza nasce Guzzle Buddy? Forse da quella di massima praticità richiesta dagli assaggiatori di professione. Quella del resto del mondo ci sfugge. Proviamo a capire chi potrebbe farne buon uso (e non abuso!) e in quale occasione:

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Courtesy photo

L’hipster nei boschi Magari dopo aver chiuso un grado di arrampicata epico, gustare un rosso intenso attorno al falò potrebbe essere la soluzione perfetta. Per una tribù multitasking poi...

Il food blogger A tutti gli eventi gourmand sfoggerà il suo calice à porter. So chic.

Courtesy photo
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il boho-raver Addio rosé nel cartone. L’evoluzione bon ton del giovane party monster è iniziata.

La casalinga disperata Tra un sorso di barolo per il risotto e l’altro, il piacere di un goccio direttamente dalla bottiglia è impagabile.

Courtesy photo

Ps: Guzzle Buddy è in vendita su Amazon al prezzo di 28 dollari e 99.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food