Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Gli integratori fatti in casa sono una manna dal cielo

E se nel movimento "fatto in casa è meglio" anche gli integratori old school diventassero un must?

Getty

Estate = pressione bassa, disidratazione, crampi. Help! Tutto l’anno ad aspettare il caldo e poi dobbiamo sorbirne gli effetti collaterali, dalle caviglie gonfie al rischio di svenire sotto al sole se dobbiamo fare trecento metri fino al supermercato nelle ore centrali della giornata (quelle da bollino rosso, rossissimo) perché ci siamo accorte che il frigo è vuoto (ed è ora di pranzo!). Non parliamo poi di quella voglia pazzesca di non muoversi fino a settembre, perché tanto, ci sono le serie tv da finire (e riguardare). Forse la soluzione si chiama: integratore naturale fatto in casa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Tutta colpa della pressione bassa e dalla perdita di mineraliimportanti causata dall’eccessiva sudorazione, in particolare il potassio e il magnesio. La soluzione più comoda e semplice? Sarebbe quella di andare in farmacia e comprare un integratore di potassio e magnesio, assumerlo come un doping, e via. Ma se invece avete buona volontà (e vi è rimasta una piccola riserva di energia in corpo) perché non assumere questi due minerali tramite gli alimenti, dalla loro fonte naturale? Ecco tre suggerimenti per un frullato, un estratto e un gelato con cui si può ottenere un sorprendente effetto-Polase (del resto Polase sta a integratore come Rimmel sta a mascara...).

Il frullato. 1 mela, 1 carota, 1 fetta di ananas al naturale, 5 mandorle. Tritate finemente le mandorle (sono anche un toccasana per il cervello, lo sapevate?), fino a ridurle in polvere. Trasferite la polvere di mandorle dal frullatore a una coppetta e frullate bene la carota, aggiungendo un po’ di acqua se dovesse fare resistenza. A seguire, la fetta di ananas e poi la mela sbucciata, privata dei semini e fatta a pezzetti. Quando tutti gli ingredienti sono fluidi e ben amalgamati, aggiungete la polvere di mandorle e fate frullare ancora un po’. Meglio consumarlo subito, ma se volete raffreddarlo un po' in frigo aggiungete qualche goccia di limone per non farlo ossidare.

Getty
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L’estratto. Anguria (a proposito: l'avete mai provata secca?) kiwi, uva rossa, succo di limone, ginseng. Tenete presente che siccome va bevuto subito, l’unico modo per renderlo fresco è che la frutta sia già un po’ fredda di frigo in partenza. Estraete il succo dei tre frutti nelle proporzioni che preferite (se lo volete più dissetante abbondante di anguria, se lo volete molto dolce mettete più uva). Aggiungete il succo di mezzo limone e, infine, un pizzico di polvere di ginseng per esaltare l’effetto “botta di vita”. Salute!

Il gelato. Siete stremate, assetate e anche un po’ affamate e vi gira la testa. All’orizzonte, solo il gelataio. Benissimo! Con la giusta combinazione di gusti si può ottenere un effetto-Polase immediato. Ecco quelli da abbinare: dark chocolate, banana, fico. Il cioccolato è ricco di magnesio (e di un sacco di altri nutrienti preziosi), la banana contiene sia magnesio che potassio, e i fichi sono ricchissimi di potassio (oltre che di ferro e calcio e a essere il cibo più sano dell'universo). Unica condizione: l’effetto desiderato si ottiene meglio se il gelato e artigianale e preparato con ingredienti freschi, invece che con i preparati liofilizzati. Per fortuna, sia il fico che la banana sono disponibili freschi in estate ed è più facile che il pasticciere usi il frutto fresco, invece di quello sofisticato.

photo GettyImages.com

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food