Un cucchiaino di curcuma al giorno = LA soluzione per inguaribili smemorati?

Una ricerca californiana mette in luce nuove proprietà (ancora?) di questa preziosa spezia contro depressione, stanchezza e... smemorati!

Curcuma controindicazioni e proprietà della spezia anti-depressione
Unsplash

Disturbi digestivi? Ce-l'ho. Gonfiori addominali? Ce-l'ho. Memoria di un pesce rosso? Ce-l'ho. Curcuma? Manca. Sbagliato, sbagliatissimo. Già utilizzata nella medicina ayurvedica e in quella cinese (ovvio) per contrastare problemi intestinali e della pelle, e per detossinare l'organismo, la curcuma è il rimedio forse più sottovalutato di sempre. Oltre che aiutare a prevenire e contrastare artrite, malattie cardiache e alcune tipologie di cancro, nuovi studi su questa spezia antica quanto il mondo hanno dimostrato e continuano a dimostrare le sue infinite proprietà. Sul sito della Fondazione Veronesi si legge, infatti, che «la curcumina sembra influire sulla modulazione dello stato infiammatorio che è alla base di obesità, diabete, disturbi cardiovascolari e tumori». Ora si è scoperto anche che questa preziosa spezia è in grado di migliorare la memoria e alleviare la depressione.

unsplash.com

Foto di Taylor Kiser su Unsplash

Le (nuove) proprietà della curcuma. Da un recente studio dell’Università della California di Los Angeles pubblicato sull’ American Journal of Geriatric Psichiatry

Curcuma e cervello. I ricercatori hanno analizzato 40 persone tra i 50 e i 90 anni che hanno assunto 90 mg di curcumina due volte al giorno o un placebo per 18 mesi. Durante lo studio, i ricercatori hanno monitorato i ritmi cardiaci dei partecipanti, la funzione tiroidea e il benessere generale ogni tre mesi. I risultati hanno rivelato che l’assunzione di curcumina per 18 mesi aumenta la memoria delle persone del 28%. Anche l'umore dei partecipanti è apparso più stabile = se al supermercato troverete vuoto lo scaffale della curcuma, saprete il perché.

Unsplash

Foto di Chinh Le Duc su Unsplash

Curcuma o palestra? Okaaay, secondo un altro studio pubblicato dall’American Journal of Cardiology

Come assumere la curcuma? Gli esperti consigliano di aggiungere quotidianamente un cucchiaino di curcuma (mai oltre i 3 grammi al giorno) a tè, frullati, insalate e secondi piatti. Per fruire a pieno delle proprietà benefiche di questa spezia, gli esperti consigliano di assumere estratto di curcuma OVVERO curcuma in purezza. Chiedere al proprio medico la dose adatta in base a peso, età, stile di vita ed eventuali patologie è cosa buona e giusta. Mai provata nel latte caldo?

In apertura foto di Osha Key su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food