Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

No, la colazione senza fiocchi d'avena non è una VERA colazione

Dan Counsell on Unsplash

I fiocchi d’avena sono un’americanata? Una di quelle cose in stucchevole stile fiocchi d'avena a colazione = colazione del campione? La percezione generale è proprio questa. Poi scopri che in realtà il maggiore produttore mondiale di avena è la Russia. Sì, è vero la colazione degli italiani include molto raramente i fiocchi di avena. E sì, è vero che chi li adotta come sostituto dei biscotti non li molla più. Come mai? Cerchiamo di conoscere l’avena un po’ oltre i luoghi comuni, e scopriremo che possiede molte qualità salutari e che vale la pena di prenderla in maggiore considerazione. L’avena sativa è una graminacea che gli esseri umani hanno iniziato a coltivare più di 4500 anni fa. Fra le sue prime caratteristiche, ovviamente, c’è l’apporto di fibre e carboidrati. E no, non è vero che i carboidrati vanno eliminati dalle nostre vite. Fra gli altri nutrienti importanti contenuti nell’avena, ci sono manganese, fosforo, magnesio, rame, ferro, zinco, i folati o vitamina B9 (preziosissima in gravidanza), vitamina B1 e B5, gli immancabili antiossidanti polifenoli. Ci sono anche delle piccole quantità di calcio e altre vitamine del gruppo B.

Foto Monika Grabkowska su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Fiocchi d'avena, valori nutrizionali: tantissimi, quindi. Una bella collezione di cose buone e utili. Vediamo allora quali sono i benefici di una colazione a base di avena. Fra i polifenoli dell’avena ci sono gli avenantramidi, e già dal nome si capisce che li ha solo l’avena. Il bello degli avenatramidi sta nella capacità di abbassare la pressione sanguigna, dilatando i vasi e favorendo la circolazione. È quindi ideale per chi soffre di problemi circolatori e ipertensione. Gli avenantramidi sono anche degli ottimi antinfiammatori. Un altro antiossidante dell’avena è l’acido ferulico, noto anche come uno dei migliori amici delle star di Hollywood, che lo assumono anche in integratori per avere una pelle più bella (ma la fonte naturale dei nutrienti dà sempre effetti migliori delle pasticche). A parte l’estetica, non dimentichiamo che il colesterolo nei giusti livelli è una biglietto della lotteria per vincere un cuore sano.

L’avea

Annie Spratt su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L’avena è anche utile nella prevenzione dell’asma dei bambini. Nonostante lo svezzamento precoce non sia considerato una buona misura, pare che i bambini a cui viene inclusa nella dieta un po’ di pappa d’avena intorno ai sei mesi sono meno soggetti all’asma. Dall’altro capo della vita umana, invece, l’avena si è dimostrata utilissima per le persone anziane con problemi di stipsi. Favorisce infatti la motilità intestinale rallentata dall’età, tanto che secondo alcun esperimenti accurati, il 59% di un campione di “diversamente giovani” con problemi di stitichezza che si sono prestati alla ricerca hanno abbandonato l’uso di lassativi dopo aver introdotto nella loro dieta una colazione a base di avena. Ovviamente, l’effetto è valido anche per chi è giovane e soffre di costipazione cronica.

Yanina Trekhleb su Unsplash

Fiocchi d'avena, ricette. Rimane infine da decidere com fiocchi d'avena valori nutrizionali, fiocchi d'avena valori nutrizionali, assumere l’avena, come gustarla al meglio. La famosa Oatmeal è una buona scoperta per chi non l’ha mai mangiata. Si prepara unendo in un pentolino mezza tazza di fiocchi d’avena bianchi o fiocchi d'avena integrali, una tazza d’acqua o di latte, un pizzico di sale. Si mescola tutto e si porta a bollore. Si abbassa la fiamma e si continua a mescolare finché non si ottiene una crema morbida e gustosa. Si può mangiare così oppure aggiungendo frutta secca, uva passa, cannella, semini. Tutto quello che vi piace e che vi sembra possa legare bene, persino qualche cucchiaio di yogurt greco. Persino con le zucchine. Ma l’avena è presente anche in ottime marche di biscotti facilmente reperibili nei supermercati. L’ultima, preziosa, caratteristica dell’avena da citare: è gluten free, quindi adatta anche ai celiaci. Controindicazioni? Nessuna. Tenete però conto che si tratta di un alimento ricco e che 100 gr di avena apportano 390 calorie. Ma 100 grammi di avena, leggera com’è, sono veramente tanti! Provare senza timore è l’unica cosa che resta da fare.

SCOPRI ANCHE:

Mangiare integrale fa dimagrire davvero?!

Il tè in cristalli sarà l'unica tisana calda che vorremo bere da oggi (sì, addio bustine)


Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food