Cosa mangiare in gravidanza? No, non per due: si deve solo mangiare MEGLIO

Leggende metropolitane e luoghi comuni sull'alimentazione in attesa di un figlio non ne mancano: ecco invece cosa bisogna mangiare, quando (e persino come)

image
Photo by Taylor Kiser on Unsplash

Cosa mangiare in gravidanza? Una domanda importante e che scatena spesso degli equivoci o dei luoghi comuni del tipo: "devi mangiare per due". Sicuramente è invece importante sapere alcune informazioni fondamentali, dal cosa mangiare in gravidanza per non ingrassare troppo a quali sono gli alimenti che sarebbe meglio a evitare. Ecco 10 consigli di cui fare tesoro (e che non devono mai sostituire quelli del medico, caso mai andare in parallelo con la sua approvazione) quando si è in dolce attesa.


Quanto mangiare? Essere incinta non significa che devi mangiare per due: smentiamolo una volta per tutte. Non bisogna mangiare tanto, bisogna mangiare meglio. L'apporto calorico raccomandato durante la gravidanza è di circa 2.000 calorie al giorno. Il 70% della dieta dovrebbe essere composta da cereali, pane e pasta, preferibilmente interi. Almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura. Da due a tre porzioni giornaliere di proteine e da due a tre porzioni di latte scremato.

Photo by Monika Grabkowska on Unsplash

Cosa mangiare in gravidanza nel primo trimestre? Non c'è bisogno di calorie in più rispetto a quelle che si assimilano normalmente. È solo a partire dal secondo trimestre che aumentano le esigenze di calorie. Ma di poco, circa 300 calorie in più al giorno. E questo non giustifica che l'apporto calorico si debba raggiungere rimpinzandosi di dolci e junk food. Con una dieta equilibrata il corpo riceverà la quantità di "carburante" necessario al bambino per svilupparsi correttamente.

Dividi i pasti in più porzioni. È preferibile consumare piccoli pasti più volte al giorno per favorire la digestione e combattere la pesantezza e l'acidità dello stomaco tipiche della gravidanza, che rendono difficoltoso digerire un pasto unico abbondante. Più pasti durante il giorno e cibo ben masticato sono invece di grande aiuto.

Mentre sei in gravidanza devi assimilare alcuni nutrienti essenziali per un corretto sviluppo del bambino. Non può mancare il calcio, per il corretto sviluppo delle ossa del bimbo, il ferro per la formazione dei globuli rossi, l'acido folico per la prevenzione delle malformazioni congenite, iodio e omega 3 per un migliore sviluppo del cervello e cognitivo.

Photo by Luke Dahlgren on Unsplash

Il consumo di acqua è molto importante in gravidanza, così come altri fluidi, per mantenere un'adeguata idratazione. L'acqua facilita la digestione, l'eliminazione delle tossine e aiuta ad alleviare i principali disturbi della gravidanza come il mal di testa, la stitichezza e, contrariamente a quanto si possa pensare, la ritenzione di liquidi.

Quali sono gli alimenti che non possono mancare nella dieta in gravidanza? È necessario dare la priorità agli alimenti di origine vegetale. Ecco perché vanno presi almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno. Sono essenziali per il loro contributo in vitamine e minerali. Carne, pesce, latticini, legumi e noci come alimenti ricchi di ferro e calcio, così come gli acidi grassi essenziali del pesce, tra i cibi più ricchi di omega-3, legumi e carboidrati per il loro apporto di fibre ed energia che dovrebbero far parte della dieta quotidiana.

Qual è il cibo da evitare in gravidanza? Il pesce è essenziale nella dieta della donna incinta, ma il consumo consigliato è due o tre volte alla settimana e preferibilmente cotto: negli Usa le donne in attesa si tengono bene alla larga dal sushi perché non è il periodo ideale per un virus intestinale. Evita la carne di selvaggina perché è molto difficile da digerire. Riduci il consumo di dolci, bibite, pasticcini. Riduci anche il consumo di caffè e infusi. Inoltre eliminare il consumo di alcol dalla dieta della donna incinta è fondamentale (quanto smettere di fumare).

Photo by Joseph Gonzalez on Unsplash

Evitare di aggiungere troppo sale al cibo durante la cottura. La cottura alla griglia è uno dei modi più salutari per preparare il cibo, specialmente per carni e verdure perché preservano i loro valori nutrizionali senza la necessità di aggiungere grassi. Così come il vapore, ideale per pesce e verdure.

Condimenti per come mangiare in gravidanza? Quando si tratta di rendere più saporito il cibo, il miglior condimento è senza dubbio l'olio d'oliva. Lo è anche quando non si è in gravidanza, a parte qualche eccezione di alternative.

Infine, ricorda che una dieta sana dovrebbe essere uno stile di vita, per avere figli sani è meglio non limitarlo al solo periodo di gestazione. Infatti, una dieta sana ed equilibrata andrebbe intrapresa già prima della gravidanza, soprattutto se si tratta di un figlio programmato (e desiderato). Quando entrambi i genitori sono in salute, le probabilità che un figlio nasca perfettamente sano aumentano notevolmente. Non ci sono dubbi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food