Le alghe croccanti sono le nuove mentine (ma fanno DAVVERO bene come sembra?)

A occhio sembrano la salvezza, poche calorie e tolgono la voglia di salato: ma hanno davvero le proprietà benefiche e leggendarie dell'insalata di mare?

image
Unsplash.com

Sgranocchiare alghe è cosa buona (di sapore) e giusta (per la salute)? Un momento, da quando le alghe si sgranocchiano? Le alghe si arrotolano intorno al sushi, si assumono in polvere, si spalmano nella crema snellente. Invece le alghe snack, croccanti, che sembrano qualcosa di avveniristico uscito da un trattato sul futuro stampato nel lontano 1978, sono in circolazione già da un paio d’anni. Magari non da molto in Italia, ma ora ci sono. Solo un occhio attento le nota sugli espositori alle casse dei supermercati e ne agguanta un pacchetto per assaggiarle (tanto costano poco più di 50 cent, il test ci sta). Warning: potrebbe succedervi di prenderne una confezione per provare. E il giorno dopo di tornare di corsa a prendere tutto il cartone sull’espositore. Come mai? Perché sono BUONISSIME: Chiusa parentesi. Ma nel nuovo formato snack le alghe fanno bene o fanno male?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Stavamo meglio quando stavamo peggio è un modo di dire extra-inflazionato e non molto furbo. Ma c’è un caso in cui sembra valido: forse stavamo meglio quando non sapevamo quante calorie avesse un determinato, succulento cibo e quanti danni facesse, e pazienza così. Ma siamo voluti uscire dalla caverna di Platone e ora che siamo consapevoli dell’importanza di bilanciare proteine, vitamine, carboidrati, fibre, miracoli e apporto calorico, ogni volta che salta fuori qualcosa di buono dobbiamo per forza chiederci: posso mangiarlo? A prima vista, uno snack a base di alghe fa pensare solo alla parola “salute”. Ma sarà vero? Buona notizia in arrivo: sì lo sono. Sono MOLTO salutari. Intanto, a fronte di un apporto calorico irrisorio, saziano. Hanno quella quantità di sale marino sufficiente a spezzare la voglia di salato, e l’aroma forte fa il resto. Poi, sono ricchissime di proteine, circa il 35% della loro composizione, ma alcuni tipi arrivano fino al 47%. I livelli di vitamine A e C e calcio sono molto alti e se i vegani vivono nella costante ricerca di fonti vegetali di vitamina B-12, saranno felici di sapere che è contenuta anche nelle alghe secche. Contengono molto più potassio, selenio, ferro e magnesio delle verdure di terra e poi hanno lo iodio. Una vera manna dal cielo. Portiamoci avanti, se davvero le alghe sono il cibo che nutrirà l'umanità in espansione demografica mantenendola in salute, qualcuno dice insieme agli insetti. Ma su questo abbiamo ancora da pensarci un minuto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food