#WineResort, tappa tra i vini siciliani più esclusivi

Tour tra i vigneti e resort di lusso più belli della Sicilia: da Salina a Trapani calici cinque stelle (deluxe).

image
Courtesy Photo Matteo Carassale

Vellutato, armonico, fruttato, etereo, tanti tipi di vino siciliano sono protagonisti in questi resort di lusso creati nei vigneti. Chi dice che il gusto è il più debole dei sensi non ha mai assaporato un Nero d’Avola con vista sui tramonti del mare, il piacere fruttato di un Frappato sotto il sole siciliano o un dolce Passito di Pantelleria. Sorgono negli angoli più scenografici della regione, dalle isole minori alle pendici dell’Etna, meta prescelta da chi si rifugia ad aspettare la quiete vista vigneti baciati dal sole. Dimore rurali, antichi feudi, bagli storici, forgiano una cornice in perfetta armonia con ambienti eleganti e di design. Atmosfere bucoliche e suggestive, in quella dimensione sensoriale ricca di colori, profumi e sapori che solo in Sicilia si possono trovare. La cucina d’autore ed i tempi dilatati, lenti, della natura incontaminata fanno tutto il resto per nutrire spirito e corpo. Scopriamo insieme i Wine Relais ospitati dalla Sicilia che vale la pena visitare una volta nella vita.

In dialetto siciliano, Shalai significa “gioia piena, momento di genuino benessere”, che rappresenta l’esperienza che il Shalai Resort desidera far vivere ai suoi ospiti: un benessere completo, personalizzato, che coinvolga tutti cinque sensi. Ospitata alle pendici, è un’antica dimora dell’800 che offre una SPA con programmi benessere tutti by ComfortZone, un ristorante gourmet dove regnano i sapori autentici della tradizione siciliana, accompagnati dai migliori vini prodotti nelle terre dell’Etna.

Non molto lontano da qui, Monaci delle Terre Nere è un delizioso angolo di paradiso mediterraneo circondato da vigne, uliveti ed agrumeti con vista sul mare blu, trasformati in una tenuta biologica. Gli ospiti possono alloggiare in suites elegantemente arredate o in loft ricavati da antiche case in pietra lavica e bio-edifici dislocati tra terrazze vitate e giardini, che furono le dimore dei monaci dell’ordine di S. Anna (detti i monaci dalle terre nere) attorniati dalla natura selvaggia, addomesticata solo per la produzione di quattro vini bianchi, due rosati e due rossi.

Nel triangolo più bello della Sicilia occidentale, all'interno di un antico baglio seicentesco, Firriato ha inaugurato il Baglio Sorìa Resort & Wine Experience, un'oasi circondata da ulivi vigneti a ridosso della città di Trapani, con piscina e belvedere sulle isole Egadi. È la base ideale per esplorare i dintorni, da Segesta a Erice, ma soprattutto è una destinazione per appassionati di vino: qui, fra i filari di Nero d’Avola e Grillo, il marchio Firriato è fra gli artefici della rinascita dell’enologia siciliana. E oggi il vino è il fil rouge che unisce il progetto di ospitalità, denominato, appunto, Resort e Wine Experience.

Sul versante nord dell’Etna, a Castiglione di Sicilia, l’azienda replica il concept con il Cavanera Resort ricavato in un antico palmento immerso tra le vigne e la natura incontaminata. Lungo il tratto di costa più incontaminati della Sicilia, appena fuori Menfi, sorge la Foresteria Planeta, incorniciata da floridi vigneti come fossero giardini, sullo specchio d’acqua della scenografica piscina a sfioro. Un angolo di quiete dove gusto e ricercatezza traspaiono nell’architettura e nel design degli arredi che adornano gli ambienti. Filo conduttore del soggiorno sono la cucina gastronomica ed i vini Planeta, che conducono l’ospite alla scoperta delle grandi espressioni del terroir.

Courtesy Photo

Un'area naturale protetta sull’isola di Salina si rivela un vero e proprio paradiso: ecco Capofaro, la tenuta Relais & Chateaux dove la famiglia Tasca d'Almerita produce Malvasia, con 21 villette bianche in puro stile eoliano che si affacciano sugli alberelli tra il mare e le siepi di bouganville, con Stromboli e Panarea in primo piano. Resort e viticultura sono tutt'uno e si intrecciano negli spazi e nelle attività, dal lavoro in vigna alle degustazioni guidate, dalla meditazione di una lezione di yoga in terrazza ed una nuotata in piscina, alla cucina dello chef Ludovico De Vivo. La meta ideale per un piacevole soggiorno all’insegna del benessere, di un’enogastronomia eclettica, coerente e rappresentativa di una Sicilia innovativa.

Courtesy Photo Matteo Carassale
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food