Lo Spritz è finito: ora il cocktail estivo è l'Hugo?

Altoatesino, super fresco e delicatamente aromatico, ha tutte le carte in regola per diventare IL cocktail dell'estate 2018.

image
Unsplash.com

La scorsa estate il New York Times aveva dedicato un lungo sonetto alcolico al Pirlo, drink bresciano fortemente "separatista" nei confronti dello Spritz, drink da osteria quanto da hotel sette stelle. Ma per la quota cocktail dell'estate 2018 c'è un terzo nome in lizza. Perché, anche detto Spritz bianco, l'Hugo ha tutte le carte in regola per diventare il drink della stagione. Creato, secondo le riviste di settore Mixology e Der Spiegel, in Alto Adige nel 2005 da un barman della Val Venosta, Roland Gruber, si è rapidamente diffuso anche oltre i confini altoatesini in particolare in Veneto, Austria, Svizzera e Germania.

Così dalla piazza Walther nel centro di Bolzano o dalle rive del lago di Garda questo cocktail "biondo" è arrivato anche sui banconi del locali più cool di mezza Europa. Leggermente alcolico, l'aperitivo delle Dolomiti è a base di Prosecco, sciroppo di fiori di sambuco, seltz e foglie di menta. In origine si usava lo sciroppo di melissa, ma essendo difficile da trovare, è stato sostituito da quello di sambuco. La regia dei drink da tramandare torna tra le vette di montagna...?

La ricetta dell'Hugo

150 ml di Prosecco extra dry
25 ml di sciroppo di sambuco (o melissa)
25 ml di seltz o soda
menta qb
1 fetta di lime o limone per decorare

Procedimento

Versare gli ingredienti direttamente in un calice con qualche cubetto di ghiaccio. Mescolare. Consumare (e gustare) ghiacciato!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food