Okay, il gelato al gorgonzola è la nuova ossessione dei londinesi (e non fate quella faccia... )

Una gelateria di Londra sta attirando molti clienti (curiosi) per assaggiare il nuovo gusto al formaggio piccante. I giudizi? Decisamente fifty-fifty.

image
Photo Joseph Gonzalez per Unsplash

Assaggiare il gelato al gorgonzola è diventato uno dei buoni motivi per convincere i londinesi a uscire di casa e recarsi all’East Village (poi, una capatina al dog café?). E poi commentano, così smettono di parlare del tempo per un po'. E se anche per noi fosse l’ennesima sfida del gusto? I cacciatori di gelati dai gusti particolari vorranno cimentarsi in una degustazione al più presto, o anche mai? Non storcete il naso anche voi senza averlo ancora assaggiato: in Italia non è una novità. La gelateria La Fata Morgana, a Roma, lo serve già da tempo e le recensioni rapide fra amici in questi minuti ci riferiscono: “che buono!” e “come lo vorrei ora”. Lo chef Alessandro Borghese lo prepara aggiungendoci pere e vino rosso (va beh, altri livelli). Intanto, i londinesi provano. Qualcuno ne rimane colpito, altri perplessi. Il locale, La gelatiera, ha un nome italiano perché è stato fondato da Antonio (sul sito ufficiale viene chiamato solo così) un gelataio calabrese nipote di gelatai, che ha fatto fortuna nel Regno Unito importandoci la formula dei gelati artigianali che noi, qui, diamo per scontati, ma “là”, ancora, non lo sono affatto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A post shared by Perseus Ang (@perseus_ang) on

Sul sito del locale – “prepariamo il gelato davanti ai tuoi occhi” - dove il nome viene tradotto come “la zangola dove si fa il gelato”, vengono mostrati con orgoglio anche i premi qualità ricevuti. Ovviamente, non essendo Londra il posto migliore dove trovare del gorgonzola Lorenzo Signori, lo chef pasticcere, ricorre al suo cugino più stretto, il blue cheese, che ha un sapore più forte del gorgonzola dolce, ad esempio. In un video girato per Insider, Signori specifica che si tratta di un gelato più adatto agli amanti del formaggio, che ai golosi di dolci. Si prepara mescolando Cornish Blue Cheese (100 gr per ogni chilo di gelato), noci caramellate e zucchero, frullato con la base di latte per preparare i gelati. Una volta pronto si può aggiungere il topping di altre noci caramellate (e miele, dai). Non è un gelato per tutti, il sapore del formaggio piccante è forte. Un po' come negli Stati Uniti è scoppiata la moda del gelato all'olio di oliva (durata poco, pare). Come commenta su Facebook una cliente de La Gelatiera “non è detto che se hai l’opportunità di provare una cosa nuova, la si debba fare per forza” (faccina disgustata). Beh, ancora non sa che intanto, in Italia, qualcuno ha appena lanciato il gelato alla maionese…

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food