Il mito del kiwi che fa dimagrire è solo un grande fake alimentare?

Analisi di un mito di stagione: il verdissimo, scomodissimo (da mangiare) kiwi è un grande fake alimentare?

image
Unsplash.com

È forse il più complesso frutto da mangiare. Eppure tutto per lui, piccolo, acido, sanissimo kiwi. Il suo aspetto è così anni 80 da aver conquistato libri di cucina che oggi consideriamo neo-kitsch ma che all'epoca erano a dir poco esotici. Il kiwi, principe assoluto degli scatti culinari, era famoso per il suo essere un potentissimo alimento. Uno di quelli che oggi gli americani da Whole Foods chiosano essere i super food per super people. Ma ora che l'avocado si è mangiato tutte le proprietà e tutti i risparmi dei foodies, ragioniamo (visto che è stagione): le calorie del kiwi, le proprietà del kiwi sono rimaste legate al mito del fitness anni 80 o sono state introdotte anche ai Millennials? Premessa: esistono cibi senza calorie? Esistono alimenti che fanno perdere peso? Mettetevi l'anima in pace, la risposta è no. Ci poniamo la domanda dopo l'ennesima bufala virale: il kiwi fa dimagrire? Ok che è ipocalorico - un kiwi non supera le 60 calorie - che è ricchissimo di vitamina C, molto più dell'arancia, e di fibre e ha un bassissimo indice glicemico, ma non esageriamo conferendogli proprietà miracolose.

"Prima di tutto cerchiamo di mangiarlo in autunno perché in Italia questo frutto è di stagione da ottobre a dicembre, mentre il resto dell'anno è di importazione. Perfetto come spuntino a metà mattina o a metà pomeriggio, il kiwi è molto ricco di fibre, caratteristica che lo rende perfetto per regolare il lavoro dell'intestino, ed è anche un frutto prezioso perché rallenta l'assorbimento degli zuccheri", spiega la dottoressa Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista e diet coach.

Quanti kiwi dovremmo mangiare al giorno?
Un paio? Due kiwi coprono il 150% del fabbisogno giornaliero di vitamina C.

Unsplash (Toa Heftiba)

Cosa contiene di super sano il kiwi oltre alla famosa vitamina C?
La vitamina E, luteina e quercetina, tutti e tre hanno proprietà antiossidante. Poi contiene la vitamina B9 o acido folico, il potassio e di rame, due ricostituente naturali, le sopracitate fibre che contrastano stitichezza e ritenzione idrica e la serotonina nota per la sua azione sedativa. Una curiosità: per quanto riguarda la vitamina C, secondo una recente ricerca condotta da un team dell’Università del Nord della Cina, la sua forte presenza nel kiwi sarebbe determinata da alcune duplicazioni spontanee del Dna avvenute durante il percorso evolutivo.

Il kiwi può fare dimagrire?
No, non fa dimagrire, ma è un cibo amico di chi vuole perdere peso perché contiene poche calorie ed è ricco di fibre.

Ha controindicazioni?
Un suo abuso o la sua assunzione in soggetti predisposti a squilibri di tipo intestinale può provocare dissenteria. Chi soffre di colite o di patologie che impongono una dieta priva di fibre dovrebbe evitarne e/o limitarne il consumo.

Cos'è la dieta del kiwi? Fa bene? Fa male?
La dieta del kiwi consiste nell'affiancare a una classica dieta ipocalorica il consumo di più kiwi al giorno. Io non approvo questo tipo di regime alimentare per le ragioni dette sopra, ovvero che la dose ideale è di uno o due frutti al giorno e in soggetti che non soffrono di colon irritabile o di disturbi a livello intestinale. In generale le diete vanno costruite su misura e da un professionista che ne decide durata e modalità tenendo presente età, sesso, stile di vita ed eventuali patologie del paziente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food