Tenere bustine di cannella in borsa è cosa giusta (e buonissima, non storcete il naso)

Viaggio con la nutrizionista fra le proprietà, le controindicazioni e le leggende che riguardano una delle spezie più comuni del pianeta.

image
Gc Libraries Creative Tech Lab su Unsplash

La cannella è una delle spezie più comuni che ci siano. La cannella in bastoncini o se preferite chiamarla cannella in stecche, come fanno gli addetti ai lavori e gli chef, sembra quasi un profumatore d’ambiente già pronto, terribilmente fotogenica, persino instagrammabile quando legata in mazzetti con nastri colorati. La sua fragranza è inconfondibile e piacevolissima, sono molte poche le persone che non la amano, nei bar, alla cassa, è sempre pieno di cannella in caramelle, in cannella gomme da masticare (che non piacciono molto ai bambini, si apprezza più da adulti), senza dimenticare quanto siano favolosi i dentifrici alla cannella, che lasciano la bocca ancora più fresca di quelli alla menta. Ma quello che è abbastanza noto è che oltre a essere profumata e bella da vedere, la cannella proprietà ne ha molte, tanto che in commercio esiste anche la cannella in compresse o cannella in capsule. Ma come per tutto ciò che siamo abituati a usare da sempre, soprattutto fra le spezie, la diamo un po’ per scontata e non sappiamo esattamente a cosa serva, al di là della funzione di spezia, e se per caso la cannella controindicazioni ne ha. Lo abbiamo chiesto alla biologa nutrizionista Chiara Usai.

Bruna Branco su Unsplash

“La cannella è una spezia utilizzata già 2000 anni prima di Cristo e ne esistono parecchie tipologie anche se quelle più conosciute e utilizzate sono la cannella di Ceylon e quella cinese che differiscono un po’ per l’intensità dell’aroma”, ci spiega la dottoressa Usai. “Sono note diverse proprietà della cannella. Sicuramente ha un’azione digestiva: l’infuso di cannella può facilitare la digestione. Una cosa su cui c’è però un po’ di confusione - e qui infrangiamo il primo mito - è che in molti la usano pensando che abbia un effetto dimagrante. In realtà purtroppo, questo miracolo non lo fa. Ha però la proprietà del controllo glicemico, che è un concetto un po’ diverso, quindi è consigliata a chi soffre di diabete e di patologie cardiovascolari. Questo perché stimola i recettori dell’insulina e permette un miglior controllo della glicemia. In genere, nella letteratura che riguarda questa spezia, viene consigliato un grammo al giorno per ottenere questi effetti positivi sula glicemia. Ricapitolando, non fa ingrassare, controlla la glicemia, aiuta nell’insulinoresistenza, ma non fa dimagrire. Il dimagrimento è altra cosa. Io posso anche prendere il mio grammo di cannella in polvere al giorno, ma se mangio junk food in quantità il mio introito calorico è superiore al mio fabbisogno aumento di peso anche assumendo la cannella”.

Huib Scholten su Unsplash

Insomma, sarebbe da tenere cannella in bustine a portata di mano come un rimedio pronto? Forse sì. “La cannella viene utilizzata anche come blando antisettico e antinfiammatorio, In effetti in passato si utilizzava molto in caso di mal di gola, raffreddore e influenza, e in certe popolazioni lo si fa ancora”, continua la dottoressa. “È anche un antifungino e un antibatterico, ma questa proprietà la si ottiene soprattutto con l’olio essenziale, che è un prodotto naturale di estrazione dalla spezia, in cui sono contenuti degli elementi importanti. L’olio essenziale viene utilizzato per la candida o le ulcere da elicobatter pilory, il che lo rende molto utile. Continuando sulle leggende metropolitane, c’è quella secondo cui la cannella può provocare l’aborto. In effetti non è del tutto sbagliato, però bisogna fare una distinzione. Si parla dell’olio essenziale di cannella, che molti chiamano cannella liquida, non della cannella in sé perché se io la assumo nelle mie ricette parliamo di quantità irrisorie. L’olio essenziale, invece, può stimolare la contrattilità uterina e provocare anche qualche danno nello sviluppo del feto, ma non la spezia. Il consiglio che do sempre io a chi vuole sfruttare le proprietà della cannella, è di aggiungerlo, soprattutto nelle ricette che richiedono cottura, sempre alla fine, mai prima perché comunque i suoi componenti sono termosensibili per cui andremmo a perdere tutti i benefici. Io la metto nel porridge, mi piace tantissimo, con latte vegetale e fiocchi d’avena, faccio cuocere e aggiungo la cannella macinata alla fine. Può essere aggiunta anche alle patate dolci, alla zucca, come aroma in un bicchiere di latte vegetale, nello yogurt, sulla frutta, ma ci sono anche delle preparazioni salate di carne e pesce poco note in cui i sapori vengono esaltati dalla cannella: provatele!”.

Taylor Kiser su Unsplash
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food