Di tutto ciò che mangiamo il lievito è quello di cui sappiamo meno

Gli italiani si informano su internet per la salute e alimentazione, ma una notizia su due che leggono sul web è terribilmente falsa.

image
Photo Jonathan Farber/Unsplash

Su una cosa siamo ormai quasi tutti concordi: il lievito proprietà ne ha, e molte. Contiene la vitamina B12, che per i vegani è un miraggio, ed è grazie al lievito se da secoli mangiamo il pane, i dolci, e riusciamo a produrre birra e vino. Ma il “quasi” non è stato aggiunto a caso. Se l’abitudine di confezionare bufale e spacciarle in rete è diventata molto diffusa, se le bufale riguardano soprattutto l’alimentazione (e ci starebbe pure bene, visto che poi la bufala è un bovino ma anche il prodotto del suo latte, quasi la sua sineddoche), la conclusione è che le bufale sul lievito e il lievito di birra sono fra le più imbarazzanti. Secondo il Censis, la popolazione mondiale dotata di connessione si informa in rete su ciò che riguarda la sua salute, e gli italiani che lo fanno sono l’88%. Il 57%, inoltre, consulta il web prima di acquistare un alimento mai provato o di una marca che non gli è familiare. Peccato che un sito di alimentazione su due, sia inaffidabile. Per difendersi dalla minaccia della fake news è nato anche un portale web che si chiama We Love Lievito con la missione ben precisa di “sfatare tutti i falsi miti e promuovere una corretta informazione su un ingrediente, da sempre parte della tradizione e delle abitudini alimentari italiane”. Ma quali sono le bufale più diffuse sul lievito?

Photo PTMP/Unsplash

La prima è quella più ingiusta: il lievito fa gonfiare la pancia. In realtà questo non è giusto perché solo il lievito dei prodotti da forno cotti male continua a lievitare nella pancia, mentre quello degli alimenti ben cotti, no. Un’altra convinzione dura da scalzare si può sintetizzare nella frase con cui viene cercata in rete: il lievito fa male. Lo credono il 27 percento degli italiani e non si sa bene quale fondamento abbia, forse dipende dall'intolleranza ad altri ingredienti contenuti nell'alimento. Fatto sta che si sente ancora gente dire che evita i prodotti contenenti lievito perché “fanno male”. Niente di vero, tutto il contrario. Come spiega la Fondazione Italiana di Educazione Alimentare - FEI (Food Education Italy), il lievito è un vero superfood ricco di nutrienti. Un’altra leggenda riguarda l’intolleranza al lievito. Che in realtà non esiste. Il portale spiega poi, nell’area dedicata alla storia, che il lievito ha fatto crescere la nostra cultura, e nelle altre pagine racconta cos’è, dove si trova e quanto, questo alimento, faccia bene a noi e all’ambiente. C’è anche un’area chiamata Come riconoscere la pizza buona? con tutto quello che c’è da sapere sull’utilizzo del lievito nell’impasto della pizza e quella chiamata Buono come il pane che spiega l’azione del lievito sul pane. C’è molto da imparare su quello che è, in finale, un organismo vivente che si coltiva, non si fa, e che ci ha accompagnato per tutto lo sviluppo della civiltà umana.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food