Tutto quello che c'è di buono e giusto per cui dobbiamo considerare la farina tipo 1

Non è bianca ma nemmeno integrale, ha meno calorie ma è perfetta per i dolci: non merita qualche attenzione in più?

Homemade gnocchi
Rebecka G. SendroiuGetty Images

Da bambini, quando proviamo a pasticciarla in cucina, neanche immaginiamo quanti tipi di farina ci sono in circolazione. Magari si pensa che ce ne sia una sola, quella bianca perché nelle favole si dice “sei pallido come la farina!”. Invece ci sono farine dure, che vanno bene per il pane e che hanno più glutine, le farine tenere perfette per le torte, che contengono meno glutine. C’è il numero che si associa alle farine, che quando è tipo 0 vuol dire che è raffinata, quando è farina tipo 00 è il massimo del raffinato. C’è la farina integrale, che non è stata abburattata, ossia non è stata mai privata della crusca passandola al setaccio, il buratto. E poi c’è la farina tipo 1. La differenza tra farina tipo 0 e 1 consiste nella percentuale setacciata: la 1 è una via di mezzo fra tutte queste specie. Stranamente, gli anglosassoni la chiamano all-purpose flour, la farina per tutti gli usi. Perché? E che proprietà, che caratteristiche ha?

5 Kg di farina tipo 1 biologica di grano tenero origine Puglia e Basilicata
www.farina.click amazon.it
9,90 €


Farina tipo 1, caratteristiche. Questo tipo di farina si ottiene abburattando il grano all’80%. Qualcuno la chiama farina integrale tipo 1ma non è del tutto corretto perché non è bianca ma nemmeno completamente integrale: è composta dal solo endosperma amidaceo, senza la parte di germe e crusca del nocciolo. Farina di tipo 1 valori nutrizionali. Ha un contenuto proteico, ossia di glutine, di circa il 9-12 percento, ossia 6 grammi di proteine ​​per mezza tazza. Ovviamente, NON si tratta di una farina adatta ai celiaci. È però meglio tollerata di quella integrale per chi soffre di problemi di irritazione intestinale con quella integrale. In pratica è una via di mezzo fra il pane bianco, che quasi non ha fibra, e quello nero che ne ha molta. Per cui consente di regolare la motilità intestinale senza effetti collaterali.

Dolci senza rimpianti. Ingredienti sani e ricette bilanciate per golosi dessert salvavita
amazon.it
11,92 €


Ovviamente è un po’ meno calorica rispetto alla farina zero perché la crusca non viene assorbita, per cui il suo valore si calcola circa in 319 calorie per 100 gr contro i 340 della farina 00. Per quanto riguarda la farina tipo 1 e il diabete, di sicuro meno le farine sono raffinate, più basso è l’indice glicemico perché le fibre rallentano l’assorbimento degli zuccheri. Ma la cautela e d’obbligo, da come si deduce più sotto, leggendo qual è l’utilizzo migliore della farina tipo 1. Farina tipo 1, utilizzo. La farina 1 in realtà non esattamente così incline a “tutti gli usi” come dicono in America. È perfetta per fare biscotti e pasticcini da tè, ma non le torte soffici perché il glutine le renderebbe duri e densi. Quindi non è corretta del tutto anche la definizione farina tipo 1 per dolci, perché è consigliata solo per i dolci secchi. Non è perfetta nemmeno per il pane, perché verrebbe invece troppo friabile. Però ci si ottiene una pizza molto particolare e una pastafrolla buonissima. Non sono qualità da trascurare.

30 Formine per Biscotti Sagomati da Animaletti in Acciaio Inox
joyoldelf amazon.it
12,99 €

Pubblicità - Continua a leggere di seguito