Funziona davvero la lista di cosa mangiare a cena per non ingrassare?

Consigli sui cibi e i pasti "ninna nanna" per capire come mai il nostro dopocena preferito è diventato la conta delle pecore.

Close up of fresh fish for sale at market
Pixelchrome IncGetty Images

Le cucine da incubo esistono, e sono quelle che producono cene da incubo, magari buonissime, ma che ti si piazzano sullo stomaco (o sulla vescica) e ti fanno dormire sereno quanto la sera prima dell’esame di maturità. Mangiare bene e in modo sano dovrebbe essere il principio base di qualsiasi dieta, qualunque sia l’obiettivo che vogliamo raggiungere. Ancor di più se oltre a voler perdere chili, o se cerchiamo di non prenderne, siamo alla ricerca del dormire in modo tranquillo senza più correre il rischio di trascorrere notti burrascosa o in preda all'insonnia. Quali sono, allora, i migliori modi per mangiare bene a cena e dormire tranquilli la notte?

Cominciamo col dire che cenare bene non significa solamente chiedersi “cosa posso mangiare stasera?” ma anche “come arrivare alla cena”. Alimentarsi bene durante la giornata è importante. La dieta, o meglio, il regime alimentare deve essere sempre coerente con i nostri orari e il nostro fabbisogno nutritivo. L’obiettivo deve essere quello di non abbuffarsi durante la giornata, ma anche di non arrivare affamati all’ora di cena per evitare di cadere poi in tentazione e mangiare (bulimicamente) tutto ciò che ci capita davanti, in preda ai morsi della fame.

AND-ONEGetty Images

Gli estremismi, a cena, non sono tollerati. Né in più, né in meno. Scordiamoci l'idea di saltare la cena, scordiamoci la voglia di mangiare esageratamente. Per conciliare il sonno le regole d’oro sono fondamentalmente due: non mangiare troppo tardi, soprattutto non mangiare troppo a ridosso del coricarsi. Meglio aver già digerito. L’ideale sarebbe mangiare almeno un paio d’ore prima di andare a dormire, meglio ancora se tre. Se proprio non possiamo anticipare la cena, perché magari rientriamo tardi dal lavoro, meglio ridurre le porzioni.

Anna KurzaevaGetty Images

Un falso mito da sfatare riguarda la pasta a cena. Non ci sono prove scientifiche che la pasta di sera faccia ingrassare, o che addirittura sia indigesta. La pasta sì può mangiare con la moderazione che bisogna riservare ai carboidrati che sia mattina o sera, meglio se integrale. Okay anche a riso, farro, orzo o altri cereali in chicchi, da condire con un filo di olio extra vergine d'oliva e un po’ di parmigiano. Bene anche la cena con carne bianca o pesce cotti alla piastra, al forno o al cartoccio con un piatto di verdura a volontà (come portata e non solo come contorno), o insalata variegata.

Ça va sans dire: il cibo spazzatura, la sera, proprio no. Frittura, condimenti pesanti, salse piccanti, e di ogni altro genere sono i peggiori nemici del sonno perché impegnano lo stomaco, fanno venire tanta sete, asciugano il palato costringendo a svegliarsi di notte per bere, generano acidità, reflusso e gastrite. L’eccezione è okay: una festa di compleanno, una cena con gli amici, un matrimonio. Ma non deve essere la regola. Si fa una volta, poi si torna nei ranghi.

Claudia TotirGetty Images

Stesso discorso per il bere. Sconsigliate le bevande gassate e, ovviamente, il caffè. A meno che non siamo di quelli a cui il caffè non fa nessun effetto. La verità è che una delle cose che più fa addormentare bene la sera è il formaggio, perché il triptofano contenuto nel latte esiste proprio per far sprofondare nei sogni i neonati e i cuccioli. Ma troppo formaggio fa ingrassare, ahimè. Per cui, tra le buone abitudini che non ci fanno aumentare di un buco della cintura ogni tre mesi, proviamo a bere latte, magari con un po’ di miele dentro. Sulla cioccolata ci sono opinioni contrastanti: aiuta la secrezione delle seratonina, l'ormone del benessere. Yogurt bianco e frutta fresca sono sempre ben accetti; e poi tutte quelle bevande che ci rilassano come la camomilla, ma anche la tisana di tiglio. E adesso… buona notte!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Food