Come fare la granita di caffè, e immaginare di essere a Noto

Pochi passaggi, ingredienti divini e una filosofia antispreco before it was cool: rivalutiamo la granita subito, adesso, immediatamente.

granita al caffé con panna italian dessert, frozen coffee with cream, studio
Westend61Getty Images

Le migliori si trovano in quei caffè di Sicilia che profumano di mandorle, zucchero e saudade, si sa. Ma fare la granita di caffè in casa non è difficile, nemmeno impossibile: pochi gesti facili ed è come portarsi un pezzo d'estate direttamente sul balcone domestico (sul panorama è più complesso intervenire). Semplice perché preparata con tre ingredienti base di cui uno assolutamente eccellente, vale a dire il caffè della moka, rigorosamente lasciato raffreddare a lungo. Meglio ancora se avanzato: granita di caffè ricetta antispreco prima che diventasse di moda, prima delle prese di coscienza green, e per questo ancora più buona.

Il cucchiaio da caffè
HAY amazon.it
12,11 €

Passaggio al gusto: caffè decaffeinato e caffè normale? Nella consistenza della granita cambia poco. Il primo ha il vantaggio di poter essere mangiato anche dai bambini, o dopo cena senza effetti eccitanti del caffè. La versione con caffè normale è meglio riservarla alla colazione: una bella granita di caffè + brioscia col tuppo da inzuppare senza remore, e si parte di slancio. E qui si apre l'ultima delle discussioni eterne: granita di caffè con panna o no? Gli amanti della granita sanno che è proprio quel tocco di zucchero ad elevarla a cibo degli dei. Quindi con panna, rigorosamente: anche i puristi del caffè devono cedere alla superiorità palatale della nuvoletta spumosa, che avvolge i cristalli di caffè e rende celestiale la degustazione della granita.

Il sifone per panna montata
upstartech amazon.it
29,99 €

I dubbi che contornano la preparazione della granita di caffè siciliana non sono tecnico-strutturali, perché il procedimento per fare la granita in casa è davvero easy-to-make: si preparano (o si recuperano) almeno 250 ml di caffè della moka con 60-70 grammi di zucchero semolato, e si amalgamano insieme mixando con le fruste elettriche. In mancanza, va bene pure la frusta a mano. Mano mano che il composto diventa spumoso, si unisce lo stesso quantitativo di acqua a temperatura ambiente, poco per volta, per incorporarlo bene. Chi ha la gelatiera può poi serenamente farla lavorare una mezz'oretta, chi invece ne è sprovvisto dovrà affidarsi al congelatore seguendo in parte la tecnica del gelato fatto in casa: si mette il composto in una terrina larga, meglio se di metallo, e si ficca nel surgelatore per un'ora. Poi ogni 30 minuti (tempo di vedere la puntata standard di una comedy su Netflix) si tira fuori la terrina, si mescola il composto con una forchetta e si ripone al freddo di nuovo, per almeno cinque/sei volte. Al momento si mangiarla si gratta la superficie con un cucchiaio capovolto o con un raschietto per ottenere i cristalli giusti, e si serve con una sifonata di panna montata in coppette déco. Sognando la golden hour a Noto.

Le coppette da granita di caffè di Bitossi
Bitossi Home amazon.it
84,44 €
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito