Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché questi sono i 17 lavori più deprimenti del mondo

Tra le cause la solitudine e un eccessivo coinvolgimento emotivo.

Getty

Non vi piace il vostro lavoro? Vi stressa? Vi fa andare in ansia? Vi toglie ogni entusiasmo? Se fa parte dell'elenco formulato dall'Autorità Sanitaria Americana delle 17 professioni che possono favorire la depressione potete tirare un sospiro di sollievo. Il problema non siete voi! Ora che lo sapete potete puntare su hobby che possano risollevarvi il morale fuori dalle ore lavorative oppure cambiare lavoro, magari facendo della vostra passione un lavoro o buttandovi su una di queste 10 professioni del futuro.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty

Ma quali sono i lavori cui stare alla larga? Ai primi posti il conducente di mezzi di trasporto, l'agente immobiliare, l'assistente sociale, il creatore di manufatti, chi dare aiuto alle persone. Seguono l'assistente legale, la governante, il membro di un'associazione, il broker, lo stampatore, il contadino, il venditore al dettaglio e il tecnico di gas ed elettricità o gas. Agli ultimi posti l'imprenditore, l'operaio che lavora su una piattaforma petrolifera o in una miniera di carbone, il venditore al dettaglio e il meccanico.

Getty
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I lati più tristi di queste professioni si riassumono in quattro: il carattere solitario del lavoro, un eccessivo coinvolgimento emotivo, l'alto numero di ore lavorate e la mancanza di controllo che può provocare boro-out (considerare il lavoro noioso) o brown-out(trovarlo assurdo). Ad aggiungersi a questi, secondo uno studio danese del 2013, l'ingiustizia sul posto di lavoro perpetrata dal proprio capo o dalla propria capa.

Crediti foto: Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix