Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché il modo in cui cammini dice molto sulla tua personalità

Ecco cosa nasconde il tipo di incedere secondo la sinergologia

Camminata personalità
Getty Images

Camminare ondeggiando il bacino o tenendo, per esempio, i piedi rivolti verso l'esterno o la testa bassa dice molto, secondo la sinergologia, circa la nostra personalità. Camminare, infatti, oltre a condurci da un punto A a un punto B, secondo Albert Mehrabian, professore di psicologia presso l'University della California, è anche un modo attraverso il quale il nostro corpo manifesta lati del nostro carattere e, a volte, anche del nostro umore.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Secondo Mehrabian, infatti, il 7% della comunicazione dipende dalla voce, il 38% dall'intonazione e dal timbro, mentre il 55% dalla vista. Ma da cosa dipende il diverso tipo di camminata da un individuo a un altro? Il vissuto, l'età, il sesso, l'educazione, l'ambiente sociale sono solo alcuni dei fattori che lo determinano.

Da una ricerca condotta da Liam Satchell dell’Università di Portsmouth (Regno Unito) utilizzando la tecnologia motion capture pubblicata sul Journal of Nonverbal Behaviour, inoltre, è emerso che alcuni movimenti si correlano a determinate caratteristiche comportamentali, come l'essere aggressivi, estroversi e/o creativi.

Con rotazione del bacino. Camminare ondeggiando i fianchi, secondo Satchell, è tipico degli individui estroversi. Una rotazione eccessiva, però, è sintomo di aggressività.

Con lentezza. Tipica dei creativi, è "usata", sempre secondo Satchell, da persone intente a guardarsi intorno, fantasticare e trovare fonti di ispirazione.

Con i piedi rivolti verso l'interno. La pronazione può essere patologica oppure indicare che si è molto centrati su se stessi e sul proprio vissuto.

→ Con i piedi rivolti verso l'esterno. La supinazione, al contrario della pronazione, può significare che si è estroversi e curiosi.

Rigidi. L'incedere robotico può dipendere dai genitori, ma può essere dovuto anche a caratteristiche morfologiche.

Impettiti. Più una persona si ama, si vanta del proprio valore e si crede superiore più gonfia il proprio petto. Questa postura è definita del vanaglorioso.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A testa bassa. Guardare verso i propri piedi significa evitare qualsiasi interazione con il mondo esterno.

Con passo pesante. Il passo pesante può significare che la persona porta sempre con sé il peso dei propri problemi.

In punta di piedi. Se non siete una spia e nemmeno un/a ballerino/a, siete una persona timida e poco sicura di se stessa.

Con le braccia dietro la schiena. Se durante una passeggiata può significare che siete assorti nei vostri pensieri, a scuola o in ufficio è l'atteggiamento di chi controlla e supervisiona.

Con le braccia conserte. Se non lo si fa per proteggersi dal freddo può significare chiusura, auto-protezione o introspezione.

Con un oggetto in mano. Camminare giocherellando spesso con le chiavi, fumando o stando al cellulare, è un modo per tenersi occupati e cercare di rilassarsi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix