Alle Terme di Diocleziano sbarca il super festival Ō

Dal 14 settembre al 16 dicembre la meravigliosa location romana fa da cornice a una rassegna ricca di concerti live, dj set, danza contemporanea e performance artistiche: in scena una line-up con quaranta artisti internazionali.

Francesco-Tristano
Courtesy Photo

Chiudete gli occhi. E immaginate un festival di musica, arte, danza in una delle location più suggestive del mondo, le Terme di Diocleziano, nel cuore di una delle città più emozionanti di sempre, Roma. Stiamo parlando dell'innovativo progetto Ō, che presenta un palinsesto prodotto da Electa in cui ambienti ancestrali flirtano con la contemporaneità. Ma cosa significa esattamente O? «O si ispira alle invocazioni, alle esclamazioni. - spiegano gli organizzatori - O è la cellula, il cerchio, l'ossigeno e l' acqua. O è l' unione di opposti, di due persone che si sciolgono in un abbraccio. O è occhio, bocca, il centro di una città».

Sharon Fridman
Ignacio Urrutia

Il calendario della manifestazione diretta da Cristiano Leone è infatti un flusso di energia e sperimentazione senza sosta. E offre performance dal vivo, danza contemporanea, acrobatica, hip-hop futurista, concerti indie pop, techno, elettronica, afro, dub e classica all'interno delle Grandi Aule delle Terme romane e dei chiostri rinascimentali per un totale di quaranta artisti in arrivo da ogni angolo del pianeta. Non solo: la domenica sono previsti rendez-vous in cui si parlerà di moda, arte, design, architettura. Tutto a ingresso gratuito, dal 14 settembre al 16 dicembre.

GAS
Caroline Hayeur

Fra gli eventi da segnare col circoletto rosso, il concerto inaugurale di Anna Calvi il 14/9 con il suo alternative pop, l'esibizione del danzatore belga Jan Martens il 20/9 che presenta estratti di Rule of Three e Sweat Baby Sweat oltre a un pezzo supersclusivo mostrato in anteprima mondiale. Poi il concerto di Sigha e Kangding Ray (Neon Chambers), stelle lucenti della techno contemporanea, il 21/9; Anorig di Francesco Tristano, pioniere della musica ibrida classica ed elettronica il 23/9, GAS live di Wolfgang Voigt il 5/10 e il dj set di Seth Troxler il 10/10.

Il 28/10 è la volta del poeticissimo artista Berndnaut Smilde che ha ricreato le sue nuvole fluttuanti del progetto Nimbus all'interno delle Terme di Diocleziano e le espone al Planetario. Chiusura il 16/12 con la suggestiva installazione di Quintus Miller sempre al Planetario. Per qualsiasi info su programma e ingressi qui su termedidiocleziano.

Anna Calvi
Courtesy Photo
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix