Perché i due fondatori di Instagram abbandonano Instagram?

#1 Litigi con Mark Zuckerberg? #2 Incomprensioni sulle novità? #3 Progetto più grosso in arrivo? La stampa di mezzo mondo si arrovella sul perché Kevin Systrom e Mike Krieger mollino la loro creatura d'oro.

image
Luke Van Zyl su Unsplash

C’è chi dice che sia stato un flame vero e proprio – per restare nel lessico digitale – ma dal vivo, non in chat, a far sì che oggi i titoli dei giornali di mezzo mondo siano i due fondatori di Instagram lasciano Instagram ovvero Kevin Systrom e Mike Krieger. E per flame si intende “scambio non molto amichevole di opinioni con Mark Zuckerberg fondatore di Facebook”. Ma ci si può basare solo sulle indiscrezioni di chi è vicino agli uni e all’altro e che stanno filtrando poco a poco, visto che anche la partenza di Systrom e Krieger, quando non era esattamente “ufficiale”, era già trapelata dopo l’annuncio ai dipendenti, qualcuno dei quali l’ha riferito subito al New York Times. Systrom ha 34 anni, Krieger 32, si frequentano dal 2010 e insieme hanno perfezionato e lanciato la celebre app che era stata creata da Systrom. Ora annunciano, senza darne la motivazione, di volersi allontanare dalla loro stessa creatura per prendersi “una pausa di riflessione” delle loro vite. Ci dobbiamo credere? L’app di condivisione di foto, filmati e Stories acquistata da Facebook Inc. nell’aprile del 2012 starebbe infatti per intraprendere una serie di ritocchi che ne cambierebbero molto aspetto e funzioni, ed è una delle ipotesi di attrito. Insomma, Zuckerberg starebbe per stravolgere Instagram e i due creatori non sono d’accordo con i progetti?

Paul ZimmermanGetty Images

Staremo a vedere. Per ora una delle nuove funzioni che pare sia da attribuire all’ex ragazzo prodigio di Palo Alto è il nuovo Instagram Shopping, che permette di fare acquisti in app. In pratica, dalle analisi di Instagram risultava che più di 90 milioni di utilizzatori dell’app hanno l’abitudine di toccare i tag dei post che invitavano agli acquisiti di un brand e i vertici del social network fotografico hanno deciso che bisognava capitalizzare quell’azione. Forse i due fondatori di Instagram non sono stati d’accordo? “Mike e io siamo grati per gli ultimi otto anni su Instagram e per sei anni con il team di Facebook”, ha dichiarato Systrom nel comunicato ufficiale, prestandosi come portavoce di entrambi. “Siamo cresciuti da 13 persone a più di mille, con uffici in tutto il mondo, tutti impegnati nel fare prodotti usati e amati da una comunità di oltre un miliardo. Ora siamo pronti per il nostro prossimo capitolo”. Quale sarà il prossimo capitolo? E soprattutto, rappresenterà quell’evoluzione agli ormai scontati Facebook e Twitter, che tutti aspettano? O addirittura un prodotto che darà del filo da torcere a Instagram stesso? To be continued… (oh sì).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix