Di come farsi seguire su Instagram gratis & altri "dilemmi" social-i

Le menti della social media company californiana Quintly hanno stilato la guida (semiseria) ai nuovi problemi di massa (mediatica)

image
Chuttersnap su Unsplash

Okay, scopriamo le carte in tavola (e sullo smartphone). Di consigli su come migliorare la propria visibilità e il numero di follower, moltiplicare i like a corredo di ogni foto che si posta, di come farsi seguire su Instagram gratis ne è pieno il web. Ma mai prima d'ora si era visto uno studio organico che, analizzando più di 45 mila account e 9 milioni di post, ha stilato un elenco di best practice e consigli che, se applicate quanto più possibile alla lettera, possono portare a un consistente aumento di follower su Instagram gratis e dell'engagement sul social in generale. Ad aver realizzato l'analisi sono state le menti della social media company californiana Quintly, secondo cui bisogna innanzitutto prendere in esame le potenzialità dei contenuti video, quantificando la loro efficacia rispetto ai post testuali e di immagini in un +21%, sia in termini di like che di commenti. Ad oggi, rappresentano un'opzione preferibile anche le micro gallery di foto, con una percentuale di interazione del 18% che, a loro volta, sono più efficaci ai post con immagini singole di circa il 2%.

Pete Pedroza su Unsplash

Detto questo, verrebbe subito da pensare che sono proprio i video i contenuti più diffusi sulla piattaforma. E invece no, in totale sono soltanto il 16%, a fronte del 72% rappresentato dai post fatti di singole immagini. Con una domanda (e una serie di risposte): il cosiddetto approccio no caption, cioè la pubblicazione di foto senza didascalia, è da considerarsi efficace? Su questo punto Quintly non ha dubbi, ritenendo che gli unici a potersi “permettere” di non associare un contenuto testuale siano soltanto i super influencer e le celebrity con davvero tanti follower. Per tutti gli altri, accompagnare il contenuto visuale con del testo è una buona regola per aumentare i follower di Instagram gratis. Ma attenzione - argomentano - sebbene il social network metta a disposizione più di duemila caratteri da utilizzare nelle didascalie (e il numero medio utilizzato è di 300), le più efficaci sono quelle molto brevi, ovvero che non superano i 50 caratteri.

Luke Van Zyl su Unsplash

Altro capitolo della questione come farsi seguire su Instagram è quello che riguarda gli hashtag. Anche in questo caso, il suggerimento degli esperti è di usarle sì – specialmente se non si hanno ancora molti seguaci - ma con parsimonia. Quello che invece viene - erroneamente - utilizzato meno di quello che si dovrebbe fare sono le emoji. L'analisi ha rivelato, infatti, che si tende a ricevere più interazioni quando si utilizzano tra le 3 e le 10 emoticons. Last but not least, il fattore-tempo: sebbene sia stato verificato che la maggior parte degli aggiornamenti vengono effettuati nel corso dei giorni feriali, i livelli più elevati di engagement si verificano il sabato e la domenica, poiché nel fine settimana, oltre a esserci meno produzione e quindi meno concorrenza, le persone hanno più tempo da dedicare alle loro attività social.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix