Richard Renaldi e la fotografia come una storia d'amore

Amici, sesso, Aids, relazioni: allo Spazio Labo' sono esposte le poetiche immagini della mostra "I Want Your Love" firmata dall'artista americano che usa la fotocamera come il lettino dello psicanalista.

richard-renaldi-spazio-labo
Richard Renaldi

Più che una serie di foto, una vera e propria autobiografia visiva, scandita dai momenti più intensi della sua vita. Si può riassumere in questo modo la mostra dal titolo poetico I Want Your Love di Richard Renaldi allestita allo Spazio Labo' di Bologna in occasione di Art City 2019 e in collaborazione con il Si Fest di Savignano sul Rubicone (fino al 15 marzo).

I Want Your Love di Richard Renaldi
Richard Renaldi

Ogni scatto, un passo in avanti. Da quando a 10 anni l'artista firma il suo primo autoritratto nel bagno di casa, nella periferia di Chicago (siamo nel 1978), fino ai lavori realizzati al compimento dei 50 anni, età clou, che segna un momento di passaggio essenziale nell’esistenza di ogni persona.

I Want Your Love di Richard Renaldi
Richard Renaldi

Un lavoro di autoanalisi che non si svolge sul letto di uno psicanalista ma attraverso la macchina fotografica. Renaldi e le sue immagini ci raccontano cosa significa essere giovani e in perpetua ricerca, di sé, degli altri, di un posto nel mondo. Ci raccontano come si cresce e si matura anche attraversando momenti dolorosi, a volte tragici. Lo scopo? Abbandonare tutti gli inutili fronzoli del nostro quotidiano e capire, una volta per tutte, cosa custodire e amare nella vita di tutti i giorni e come farlo al meglio.

I Want Your Love di Richard Renaldi
Richard Renaldi

Accanto a questa sorta di diario personalissimo intriso del difficile rapporto coi genitori e delle relazioni sentimentali più importanti, sono raccolti gli eventi della società che hanno scandito la vita dell'artista americano, dai movimenti per i diritti civili della comunità LGBT alla scoperta dell'Aids.

I Want Your Love di Richard Renaldi
Richard Renaldi

La mostra di Renaldi, visitabile anche nei giorni di Arte Fiera, non è l'unico rendez-vous con il fotografo. Il 2 e il 3 febbraio infatti è previsto un workshop pratico in cui i partecipanti potranno a scattare in giro per la città di Bologna con l’obiettivo di realizzare una serie di ritratti sotto la direzione artistica di Richard.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix