Volevo il casco da moto di Jane Birkin (e poi ho amato l'off road)

Come è cambiato il mondo dei caschi da donna, quanti cliché ha perso per strada, quante silhouette ha cambiato.

image
Courtesy Photo

C’è un bacio da centauro che rimane sull’interno tibia. E quello della marmitta di una Bonneville che ha voluto dire la sua. Piccoli dispacci amorosi per un clan di motocicliste che sale sempre più sugli irti colli - come quelli che portano ai migliori point of view dei tramonti di Capo d’Orlando. Il mondo delle donne e delle donne in moto è fatto di piccoli baci sui polpacci, di grandi braccia tese, di molte più pretese nel mondo dell’abbigliamento da moto per donne che non vuole più essere rosa confetto, infiocchettato in linee tenui e in caschi prestati ai cartoni animati. Lo scopriamo quando indossiamo il V Helmets Chopper, un casco che ha la silhouette vintage, come quello indossato da una Jane Birkin in t-shirt bianca in pieno amore con Serge Gainsbourg, ma che, quasi 50 anni dopo ha il suo fascino del tutto intatto.

FRANCESCO BELLINA

“Un casco dedicato a un uso sportivo ma con l’eleganza disegnata dai flussi di movimento dell’aria” racconta il CEO di International Helmet Company Meluccio Piricone parlando dell’Eolo, ergonomia, leggerezza nel portarlo e nel scegliere di viaggiare sicuri per un viaggio in moto on the road quanto nei ritorni cittadini scooter-muniti (ps: la versione Flow Aqua per le amanti dalle ambizioni marine). E se le donne sono stufe di finire in diatribe sui caschi smaccatamente fancy V Helmets ragiona in modo fluido: punta alle linee unisex o ancor meglio customizzabili per rendere i caschi da moto un’esperienza di sicurezza e stile senza che una cosa escluda l’altra. L’Hurricane Field Purpls Gold, per esempio, è uno di quei caschi che si vuole far guardare ma soprattutto portare. Abbattere il blue monday con un Taku Stripes nella versione Wind Rose (romanticismo e velocità, il nuovo eros delle biker?), regalare all’amica di passaggi in motorino il casco fluo che resta ben più di un’estate di concerti (il Breeze): e finalmente il casco rosa, anche no grazie.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix