Un rigo appena #9. Le parole dei nostri scrittori preferiti per stare meglio in questi giorni difficili

Noi di Hearst abbiamo registrato da casa ogni giorno la lettura di un passo di un libro che ci sta a cuore, poi abbiamo legato questi frammenti in un audio.

A grande richiesta, dopo oltre 300mila ascolti dei primi otto episodi, tornano per un ultimo appuntamento i testi dei nostri scrittori del cuore.

Le voci registrate da casa sono dei colleghi di Hearst e questa è la nona e ultima puntata di “Un rigo appena. Le parole dei nostri scrittori preferiti per stare meglio in questi giorni difficili”.

Potete risentire le prime otto puntate di questa audio-serie nella playlist

Buon ascolto!

Caterina Sala legge “Let my people go surfing” di Yvon Chouinard

Cristina Torlaschi legge “Sono nata il 21 a primavera” di Alda Merini

Federica Romagnoli legge ““La felicità al di là della religione” del Dalai Lama

Filippo Romeo legge “La filosofia di Andy Warhol” di Andy Warhol

Maria Pia Coppin legge “Uno e sette” di Gianni Rodari

Letizia Giansanti legge “La speranza è quella cosa piumata” di Emily Dickinson

Gaetano Zoccali legge “Bastava l’albero” di Costanza Lunardi

Maria Giangualano legge “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coronavirus 2020