Non siamo l'auto che guidiamo ma dove la portiamo, il nuovo inizio di Kia

La casa automobilistica coreana presenta le nuove ambizioni, strategie e sinergie tra umano e ambiente: a partire dal nuovo logo.

kia
Courtesy

Cosa ricordiamo della nostra prima auto? Quella che abbiamo guidato, posseduto, condiviso con i fratelli e delle volte è stata rifugio o mezzo di fuga? Il portachiavi impugnato per possedere un impero per qualche isolato? O il logo dell’auto lì, stemma al centro del volante dove tenere le mani in posizione “dieci e dieci”? Ognuno troverà la sua madeleine ma anche i giganti dell’automotive, dopo aver dragato il terreno delle campagne, testimonial, performance hi-tech, tornano alla simbologia emotiva. Se Kia, uno dei colossi del mondo automobilistico, saluta il 2020 e debutta nel 2021 con un nuovo logo uno dei motivi è anche nelle prime volte che abbiamo guidato un’auto. Cosa ci aspettiamo da lei? Dove ci porterà? Come ci condurrà altrove? Il piacere della guida o di condividere un’idea come la sostenibilità, imperativo che si traduce in scelta di vita, economica e di salute pubblica. Il logo di Kia cambia dal rosso & tondo al bianco squadrato & continuo, diventa da Kia Motors a semplicemente Kia: una scelta grafica che non è solo estetica ma contiene in pochi tratti le ambizioni della casa automobilistica coreana di guardare al futuro, a un nuovo inizio.

Courtesy Kia

In una conferenza stampa virtuale Kia ha lanciato il suo manifesto che esula dalle scelte di prodotto nude e crude, ha come claim Movement that inspires e si fonda su cinque nuovi pilastri riassumibili in: new brand purpose, new corporate mission, new business direction, new design philosophy, new working culture. In tutto questo “new” vi è una parola antica: “umanità”. Le auto di domani devono guardare al fine e non - sorry per il gioco di parole - al mezzo e basta. La sostenibilità accelera sensibilmente con quello che, forse, è il più ambizioso dei piani per Kia denominato Plan S: l’azienda è pronta a presentare entro il 2027 sette nuovi veicoli elettrici oltre a confermare e consolidare l’uso di materiali ed energia riciclabili nella filiera di produzione. Ho Sung Song, Presidente e CEO di Kia Corporation, ha rivelato: “In Kia crediamo che il trasporto, la mobilità e il movimento siano un diritto umano. La nostra visione è creare soluzioni di mobilità sostenibile per i consumatori, la comunità e la società a livello globale. Oggi iniziamo a mettere in atto questa visione con il lancio del nostro nuovo brand e della nuova strategia per il futuro". Mobilità e non solo automobili: nel piano della casa anche nuove partnership per imprese di trasporto, car sharing, food delivery. Kia ha 75 anni e non ha una sola età o target che vuole lasciare indietro in questo lungo percorso verde che ha intrapreso.

Courtesy
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix