L'azione più spettacolare sul campo si chiama Restore the Music Milan

Tutto sull’iniziativa internazionale lanciata da Fondazione Milan e dall’associazione benefica Restore The Music UK che mira a combattere la povertà educativa attraverso la musica a lo sport.

“Vorrei incoraggiare i bambini di tutte le età ad avvicinarsi alla musica, suonare uno strumento e lasciare emergere il loro lato artistico. Fin da piccolo ho nutrito due grandi passioni: il calcio e la musica. Il calcio è diventato la mia professione, ma la musica rimane parte della mia vita e mi ha aiutato in momenti difficili” in una veste intima, emozionale, sentimentale, uno dei più grandi attaccanti rossoneri della storia ci racconta la sua vita, oltre al perimetro color verde e bianco. Rafael Leao, il 22enne portoghese che nella rosa di AC Milan è fra i volti di Restore the Music Milan, l’iniziativa internazionale lanciata da Fondazione Milan e dall’associazione benefica Restore The Music UK che mira a combattere la povertà educativa attraverso la musica a lo sport.

Restore the Music Milan

“Sono davvero orgoglioso che il mio Club sia coinvolto in un progetto così importante e sono sicuro che questo aiuterà e ispirerà tutti i bambini coinvolti. Spero di poter ascoltare presto la musica delle ragazze e dei ragazzi, con i nuovi strumenti donati!” attraverso questo progetto, infatti, verranno modellati e potenziati gli indirizzi musicali di tre scuole elementari e medie della periferia milanese tramite la donazione di una serie di strumenti musicali e di un percorso formativo ad hoc, con l’obiettivo di avvicinare alla musica un maggior numero di studenti e offrire a tutti un’educazione musicale di qualità, promuovendo la cultura e l’inclusione. L’iniziativa prende ispirazione dal modello di successo ideato da Restore The Music UK, fondata e finanziata da Gordon Singer, Managing Partner di Elliott, ospite all’evento di debutto meneghino che ha avuto luogo presso uno degli Istituti beneficiari della donazione – Istituto Comprensivo Sant’Ambrogio di Milano. “Questa collaborazione fonda la musica e il calcio: due linguaggi universali nel mondo, con valori condivisi, che meritano di essere sperimentati e apprezzati da tutti i giovani” ha raccontato.

Restore the Music Milan

“Sono davvero orgoglioso di essere qui oggi per il taglio del nastro di Restore The Music Milan, dando così continuità a una preziosa collaborazione con Fondazione Milan a beneficio della comunità, soprattutto in anni così complessi. La musica è per me una grande passione, essendo un musicista amatoriale io stesso, e credo fermamente che un'educazione musicale debba essere un diritto per ogni bambino”, ha continuato Singer lasciando poi il palco e la parola a Paolo Scaroni, Presidente AC Milan e Fondazione Milan, che dal 2003 opera nel territorio per aiutare la comunità locale. “Fondazione Milan e Restore The Music UK hanno avviato questa partnership condividendo gli stessi valori, a beneficio della collettività. Da sempre Fondazione Milan investe in programmi che, attraverso le virtù positive dello lo sport, mirano a sostenere il talento e le passioni delle giovani generazioni”. Accanto a loro anche la CEO di Restore The Music, Polly Moore (stay tuned per la nostra intervista a breve su marieclaire.it), e gli artisti Rkomi e Saturnino.

Restore the Music Milan

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Coolmix