Prima Diffusa, l'energia dell'Opera attraversa tutte le strade di Milano

Di incontri barbari, laboratori illuminati e proiezioni elettriche, tutto quello che c’è da sapere sull'ultimo progetto di Edison e del comune meneghino dedicato alla nuova stagione scaligera.

image
courtesy

C’è il rosso pompeiano delle sedute in velluto impalpabile che ci trafigge dolcemente gli occhi. C’è il profumo di legno caldo, accogliente, preziosissimo. C’è il suono di strumenti suonati da artisti delle corde, percussioni, fiati... E poi ci sono le note potentissime, divine ma umane, che partono dal diaframma di chi canta fino a toccare il soffitto, e i cuori di chi le ascolta. C’è l’Opera del Teatro alla Scala a Milano, quell’evento/esperienza patrimonio dell’umanità che tutta l’umanità dovrebbe vivere almeno una volta nella vita. Ed è anche a partire da queste premesse che va in scena per l’ottavo anno consecutivo il progetto Prima Diffusa di Edison in collaborazione con il Comune di Milano. Una partnership romantica che porta l’energia dell’opera - che inaugura la stagione 2018/2019 del Teatro alla Scala - in 40 scenografie di tutto il capoluogo lombardo. Fino al 9 dicembre 2018, infatti, Prima Diffusa arriva in città con Attila di Giuseppe Verdi e oltre 50 eventi gratuiti: proiezioni, rievocazioni, laboratori, reading e performance, incontri e conferenze dedicati all’opera di inaugurazione della stagione scaligera.

P.S. Segnatevi lo speciale ciclo di appuntamenti Incontri barbari, dove ospiti d'autore (da Neri Marcorè a Pacifico) saranno i protagonisti in diversi luoghi delle città di talk (tutto il palinsesto su comune.milano.it/primadiffusa e edison.it/prima-diffusa) intorno alla figura di Attila e ai barbari di ieri e di oggi, del rapporto con l’altro e con l’invasore, partendo dalla storia del re degli Unni e arrivando alla storia contemporanea, al rapporto fra bene e male.

courtesy

Per l’ottavo anno consecutivo, inoltre, la sera del 7 dicembre la Prima del Teatro alla Scala verrà trasmessa in diretta nei luoghi simbolici dei nove municipi e fuori città. Dalla Galleria Vittorio Emanuele II, il Teatro dal Verme, l’istituto penitenziario per minorenni Cesare Beccaria e la Casa dell’Accoglienza Enzo Jannacci e da quest’anno anche al Pio Albergo Trivulzio, Casa Emergency, Ospedale Maggiore e Casa Vidas. Abbiamo costantemente fornito la nostra energia per alimentare un’idea e un progetto innovativi ed esclusivi per la nostra città di nascita e in collaborazione con un’icona milanese – il Teatro alla Scala – che da sempre crea e rappresenta una delle maggiori eccellenze italiane nel mondo”, ha dichiarato Marc Benayoun, amministratore delegato di Edison. “Da oltre 130 anni produciamo e diffondiamo energia al Paese. E, oggi, l’energia è evoluta, è più intelligente, più pulita, più versatile, è sempre più vicina alle persone. Siamo emozionati nel pensare che grazie a Prima Diffusa l’energia Edison diventa anche una razionale forma di magia.”

courtesy / Accademia Teatro alla Scala - Recital
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cultura