A Bologna è tempo di Arte Fiera

La rassegna arrivata alla 44esima edizione per tutto il weekend trasformerà il capoluogo emiliano nella capitale della creatività moderna e contemporanea grazie a mostre, performance e incontri.

Margherita-Moscardini
Margherita Moscardini

Scordatevi Parigi. E anche Londra. Per un weekend la capitale dell’arte mondiale sarà la nostra Bologna. Tutto merito di Arte Fiera, storica kermesse dedicata a collezionisti, galleristi e semplici appassionati di creatività moderna e contemporanea che apre il 24 gennaio e prosegue per tutto il weekend.

Still Life with Stone and Car, Bill Durham
Bill Durham

La rassegna è diretta per il secondo anno consecutivo da Simone Menegoi. Fra le novità del 2020 le sezioni Focus, riservata all’arte del primo 900 e Pittura XXI, una full immersion nella pittura del nuovo millennio. Ma sarà l’intera città a diventare il cuore pulsante dell'arte, grazie a un ampio ventaglio di eventi, performance, talks e, ovviamente, mostre.

Apostolos Georgiou Untitled, 2018
Apostolos Georgiou

Ecco, secondo noi, quelle da non perdere: BOOMing, la nuova rassegna che punta sugli artisti emergenti, nell’ex scalo ferroviario DumBo, AGAINandAGAINandAGAINand (fino al 3 maggio), esibizione curata da Maurizio Balbi che al Mambo esplora il tema del loop, della ripetizione e della ciclicità nella contemporaneità grazie a lavori di Ed Atkins, Luca Francesconi, Apostolos Georgiou, Ragnar Kjartansson, Susan Philipsz, Cally Spooner, Apichatpong Weerasethakul; la mostra In the Light of di Margherita Moscardini allestita negli spazi della Direzione Generale di Banca di Bologna; 3 Body Configurations alla Fondazione del Monte, fino al 18 aprile, che raccoglie i progetti fotografici di tre artiste: Claude Cahun (per la prima volta esposta in Italia), Valie Export e Ottonella Mocellin;

Claude Cahun, Self Portrait, 1927
Claude Cahun


Infine Ero-Tic 3, evento espositivo a Palazzo Isolani, giunto al suo terzo anno d'età che ruota intorno all’intrigante sfida di rappresentare l’amore e l’irresistibile impulso della passione grazie ai lavori di Daniela Novello, Patrizia Novello, Nicola Villa, RUFOISM (che presenta terrumana, un ciclo inedito di 25 opere su carta), Luisa Turuani, Kevin Jackson, Blanca Castro Xiques, Silvia Boschi, Mariana Chiesa, Sharko e del fotografo Gabriele Corni

Eto-Tic 3, Gabriele Corni
Maurizio Corain

Infine, una piccola chicca:l'esposizione finale del Premio Renner per il contemporaneo, a cura di Cheap Street Poster Art, con cui si concluderà l' edizione 2019. Esposti da Ateliersi (in via San Vitale) i lavori di 42 illustratori under 40: da Marianna Balducci a Pietro Tenuta, fino a Daniele Castellano, il vincitore.

Il lavoro di Daniele Castellano che ha vinto il Premio Rener
Daniele Castellano
This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cultura