Dieci libri da leggere questo febbraio

Da Don DeLillo, a Andrea Bajani passando per Miriam Toews e Giulia Carminito: dieci autori da non farsi scappare.

cover di squali al tempo dei salvatori, swing low, il libro delle case, il silenzio
Artwork Francesca Turchi

Siete in cerca di ispirazione? Ecco dieci libri da non farsi scappare: esordi sorprendenti (Kawai Strong Washburn e Lara Williams), storie che ricuciono il passato (Mariangela Mianiti), memoir struggenti (Miriam Toews), attesi ritorni (Don DeLillo, Andrea Bajani, Marilù Oliva e Giulia Carminito) e racconti in cui immergersi (Lionel Shriver). E una nuova commissaria da conoscere. Silenzio, si legge.


Squali al tempo dei salvatori di Kawai Strong Washburn (e/o, € 18)

Courtesy e/o

Un bambino baciato dagli dei (quando cade in mare viene salvato dagli squali) la cui fama si diffonde. I suoi fratelli che si sentono sempre più messi in ombra... Una storia di famiglia, identità, conflitti, sospesa tra le Hawaii e l’America, in un esordio che rapisce.

Swing Low di Miriam Toews (Marcos y Marcos, € 18)

Courtesy Marcos y Marcos

Mel soffre di psicosi maniaco depressiva eppure si butta nella vita. Si sposa, ha due
figlie vulcaniche, insegna. Fino a quando l’equilibrio si rispezza. Miriam Toews, con grazia illuminata e sguardo sghembo, ricapitola la storia di suo padre in un memoir che brilla anche nel dolore.

Biancaneve nel Novecento di Marilù Oliva (Solferino, € 19)

Courtesy Solferino

Da una parte c’è Bianca che cresce con una madre crudele e frivola dopo la morte del padre adorato. Dall’altra una donna che ripercorre la sua vita segnata dal campo di Buchenwald. Due destini legati, e un romanzo potente sui segreti di famiglia e sulle ferite che ci attraversano.

Il libro delle case di Andrea Bajani (Feltrinelli, € 16,50)

Courtesy Feltrinelli

La storia di un uomo “che per convenzione chiameremo Io” narrata attraverso le case che ha abitato. Una serie di fermo immagine - la Casa del sottosuolo (in cui muove i primi passi), la casa dell’Adulterio... - che ricompongono una vita. Un libro denso, rarefatto e intriso di poesia.

Il silenzio di Don DeLillo (Einaudi, € 14)

Courtesy Einaudi

2022. Una coppia è in volo verso New York (al ritorno da una vacanza) e tre amici li aspettano per guardare insieme il Super Bowl. Ma d’un tratto Internet tace, la tecnologia si silenzia, un black out avvolge la città (il mondo?). DeLillo è tornato, mettetevi comodi.

Tre madri di Francesca Serafini (La nave di Teseo, € 18)

Courtesy La nave di Teseo

Lisa Mancini ha 33 anni, ha alle spalle molti successi professionali, e da quando si è trasferita a dirigere il commissariato di Montezenta - piccolo paese della Romagna (ha abbandonato e nessuno sa perché il suo lavoro all'Interpol di Lione) - passa le giornate chiusa in ufficio a giocare a Candy Crush. Fino alla scomparsa di River, un quindicenne di origine inglese che vive con la famiglia a Ca de Falùg, una comunità di artisti anticonformisti poco fuori dal paese. Un viaggio dentro il passato, uno sguardo che scende a fondo, una commissaria che speriamo di incontrare di nuovo (e presto) e un frase (vuoi davvero arrenderti?) che ogni tanto bisognerebbe ripetersi.

Proprietà di Lionel Shriver (66thand2nd, € 16)

Courtesy 66thand2nd

Due genitori esasperati mettono alla porta il figlio trentenne che però diventa un simbolo per i diritti dei più fragili. Un postino ruba una lettera e risponde fingendosi il destinatario... 12 racconti che ruotano intorno al possesso. N.B. Sono tutti una delizia ma Il lampadario da terra è un passo oltre.

L’acqua del lago non è mai dolce di Giulia Carminito (Bompiani, € 18)

Courtesy Bompiani

Gaia vive in una casa popolare alla periferia di Roma vicino a un lago. Da Antonia, la madre (personaggio incredibile), impara a non lamentarsi mai. Fino al gesto che cambia ogni cosa. Un libro che parla di rabbia, adolescenza, sogni sfiorati. E resta inciso addosso.

Organsa di Mariangela Mianiti (edizioni del verri, € 16)

Courtesy edizioni del verri

Un paesino fuori Parma, nel dopoguerra. Una giovane donna che fa la sarta e si ritrova a gestire un’osteria con marito e genitori - sfruttatori e tirannici. E una bambina (ora adulta), sguardo e voce narrante, che registra torti e rinunce. Pagine intense che ricuciono pezzi del nostro passato.

Le divoratrici di Lara Williams (Blackie Edizioni, € 18)

Courtesy Blackie Edizioni

Roberta ha 29 anni, un lavoro che non le piace (piega vestiti) una passione per il cibo e la cucina e l'aspirazione a non occupare spazio. Ma la sua amicizia con Stivie, artista eccentrica, cambia le cose. Tanto che le due decidono di aprire il Supper Club, un club dove sempre più donne si ritrovano per mangiare (quasi) senza freni, danzare, urlare. Un esordio potente che ci parla di corpi che si espandono, donne che cercano il proprio posto nel mondo, e di vita da prendere a morsi.

This content is created and maintained by a third party, and imported onto this page to help users provide their email addresses. You may be able to find more information about this and similar content at piano.io
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cultura