Vacanze di Natale a Roma: 5 mostre GIOIELLO

Godersi l'atmosfera delle feste è un'arte, in mostra a Roma con Warhol, lo spirito libero di Lisetta Carmi, il fascino di Mastroianni, quel visionario di Schifano e i dialoghi con il contemporaneo a Villa Medici

Andy Warhol  - Marylin
Andy Warhol - Marylin, 1967 Serigrafia su carta, 91,4x91,4 cm Collezione Eugenio Falcioni, Monaco (MC) © The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts Inc. by SIAE 2018 per A. Warhol

La festa è già nell'aria! Acciuffarla non è così facile, ma il piacere di provarci è uno dei regali di Natale più belli che possiamo concederci. A partire da uno o più ingressi per le mostre a Roma a Natale 2018. Per tutti i gusti e le tasche, con una selezione di esposizioni perfette per strapparci al ritmo frenetico della Città Eterna (come le sue contraddizioni). Mostre a Roma che sono viaggi espositivi per riflettere sul valore delle emozioni e dell'arte fatta di qualsiasi cosa, come le sue icone più desiderabili (vedi lo speciale su Marcello Mastroianni) o una sulla Marilyn per sempre. Sul piacere di sentire e sperimentare, capace di condurci in luoghi inaspettati (qualche volta anche senza pagare il biglietto).

Le #5 imperdibili mostre da vedere a Roma a Dicembre 2018 (e ricordarsene per sempre)

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Mostre a Roma Natale 2018: per animi pop
Andy Warhol - Liz, 1964, Serigrafia su carta, 58,7x58,7 cm, Collezione privata, Monaco (MC) © The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts Inc. by SIAE 2018 per A. Warhol

Natale Pop? Why not! Una filosofica di vita per Andy Warhol, padre e figlio prediletto della 'Pop Art, come modo di amare le cose' e tutto come oggetti da consumare. Divi, zuppe, Coca Cola, moda. Il primo a sbatterci in faccia la moderna mitologia del consumismo che ci sfugge continuamente di mano. Vendendo bene icone della nostra ossessione per la celebrità, miti alla portata di tutti e Marilyn Monroe (solarizzata, virata e replicata all'infinito con la serigrafia e il merchandising) per sempre. Brame da tener d'occhio, con un lucido sguardo alla superficie sfavillante delle cose e quella senza ombra delle immagini.

Andy Warhol, Complesso del Vittoriano – Ala Brasini (fino al 3 febbraio 2019). Per info ilvittoriano.com

Mostre a Roma Natale 2018: per ritmi contemporanei
Robert Wilson_Lady Gaga Mademoiselle Caroline Rivière (d'après J-A-D Ingres), 2013

Il ritmo con il contemporaneo non andrebbe mai perso, soprattutto durante le feste ma le insidie sono tante e i dialoghi stimolanti sempre meno. A tenderci una mano ci pensa la storia dell’arte che incontra il contemporaneo a Villa Medici. Il suo dialogo è audace e potente, con le connessioni condotte dalle passioni e le ossessioni di personaggi straordinari. Quelle meno note di Victor Hugo e David Lynch, ma pronte a salire in carrozza con Federico Fellini, camminare la strada con Patti Smith e contemplare l'autoritratto con un fiore in bocca di Pier Paolo Pasolini, mentre Lady Gaga fa un salto indietro tutta con Robert Wilson.

Le Violon d’Ingres, Villa Medici, Accademia di Francia a Roma (fino al 3 febbraio 2019). Per info villamedici.it

Mostre a Roma Natale 2018: per guardarsi dentro
Lisetta Carmi, I travestiti, La Novia, Genova,1965_1967, @ Lisetta Carmi, courtesy Martini & Ronchetti

Magia e incanto delle feste di Natale, fanno fatica a entrare in sintonia con la realtà, figuriamoci con la bellezza della verità, ma Lisetta Carmi può fare miracoli e regalare parecchi brividi a chi intraprende un viaggio con il suo spirito libero. In mostra con la sensibilità della musicista, lo sguardo attento all'umanità che se ne infischia del genere della fotografa e la forza della donna ribelle, capace di rinunciar a tutto per la libertà.

Lisetta Carmi. La bellezza della Verità, Museo di Roma in Trastevere (fino al 3 marzo 2019). Per info museodiromaintrastevere.it

Mostre a Roma Natale 2018: per sperimentatori audaci
Mario Schifano (fotografie) Doozo Roma @ Courtesy Simona Marani

Mario Schifano resta un visionario, figlio del suo tempo ma capace di dire ancora un sacco di cose al nostro. Perché i suoi baci non si lasciano dimenticare e le sperimentazioni artistiche sulle immagini possono intrufolarsi ovunque. Soprattutto durante le feste, con le sue fotografie ritoccate a mano da tratti, segni e colori che enfatizzano e stravolgono istanti strappati al quotidiano e al privato, agli schermi sempre accesi. Ai paesaggi mentali e onirici (i suoi e i nostri) che la galleria è pronta a deliziare con sake caldo e sushi freddo.

Mario Schifano – Fotografie, Doozo art book & sushi (fino al 25 febbraio 2019). Per info doozo.it

Mostre a Roma Natale 2018: per i nostalgici di Dolce Vita
Marcello Mastroianni sul set di 'La dolce vita' di Federico Fellini. Cineteca Bologna, Reporters Associati e Archivi

Marcello come here! La Fontana di Trevi durante le feste è piena di turisti, Anita Ekberg non se la caverebbe con un semplice raffreddore e La Dolce Vita non è più quella dei mitici anni 60 o di Federico Fellini. Marcello Mastroianni resta però l'uomo, l'attore, il seduttore, il divo discreto, tra set e mito, dolce vita e vita vera. Il protagonista di una mostra che compie un lungo viaggio nel nostro immaginario, sedotto dallo schermo e tanti suoi personaggi indimenticabili, insieme a cinquant’anni di cultura e costume italiani.

Marcello Mastroianni, Museo dell'Ara Pacis, Spazio espositivo Ara Pacis (fino al 17 febbraio 2019). Per info arapacis.it

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cultura