Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Locorotondo e Alberobello sono il nuovo Salento (ps: sbrigatevi ad andarci!)

Il place to be dell'estate 2017 tra colori eterni e paesaggi indimenticabili.

Alberobello: cosa vedere in un giorno e nei dintorni di Locorotondo
Getty Images

Il nuovo Salento esiste, si chiama Alberobello. La città dei trulli è il place to be dell'estate 2017? Meta ideale per una vacanza di puro relax immersi nella parte di regione che gronda di cultura e di paesaggi mozzafiato? Perché no. Da cosa vedere nel centro storico (e dintorni) ai trulli più antichi di sempre, mini guida alla scoperta della cittadina più caratteristica della Puglia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Alberobello, centro storico Forse il più celebre dei posti da visitare in Puglia, Alberobello è un comune della provincia di Bari che dal 1996 è diventato patrimonio dell'Unesco. Dove si trovano i trulli? Praticamente ovunque, perché Alberobello è l'unica cittadina al mondo nata e cresciuta insieme a queste caratteristiche abitazioni. Sono ben 1030 i trulli – molti adibiti a botteghe artigiane – nel rione Monti di Alberobello. Il rione Aia Piccola, dalle strette vie tortuose, è invece l'unica zona dell'abitato dove non sorgono attività commerciali.

L'interno dei trulli Costruiti con pietra bianca a secco, con il tetto conico sormontato da un pinnacolo, i trulli sono dimore confortevoli e accoglienti, con un microclima fresco d'estate e caldo d'inverno. Il trullo più grande è Trullo Sovrano, l'unico a due piani e con un cono centrale circondato da dodici coni più piccoli, oggi sede di un museo. Particolari sono anche i trulli siamesi, a forma doppia, e la Casa dell'Amore, la prima costruita in calce nel 1797. A forma di trullo è anche la Chiesa di Sant'Antonio. Ad Alberobello tra i monumenti da visitare spicca inoltre la Basilica dei SS. Cosma e Damiano, ricostruita sui ruderi di una chiesa più antica da Antonio Curri.

Alberobello di sera Soprattutto nei mesi più caldi il centro della cittadina è vivibile anche dopo il tramonto. Pub e ristoranti abbondano in centro come in periferia, mentre poco distanti dal centro sorgono diverse discoteche di grido. Tra le altre cose di Alberobello da vedere ci sono inoltre gli artigiani all'opera durante la creazione di borse in pelle, oggetti in legno, in pietra o in tessuto, oppure gioielli. Da vedere e... naturalmente da comprare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Getty Images

Alberobello, cosa visitare nelle vicinanze La zona geografica dove si trova Alberobello fa della città dei trulli un'ottima base di partenza per escursioni o gite in tutta la regione. Alberobello e Grotte di Castellana, ad esempio, distano solo una manciata di km. La cittadina pugliese famosa per le grotte è raggiungibile in pochi minuti di viaggio in auto. Il tour sotterraneo si snoda lungo un percorso di 3 km a 70 metri di profondità, tra rocce calcaree, stalagmiti e stalattiti di rara bellezza. Vicinissima è pure Locorotondo, una cittadina molto caratteristica assai nota per la sua cantina sociale. Appena più distante è lo Zoo Safari di Fasano, uno dei parchi faunistici più grandi e attrezzati d'Italia, ma Alberobello non è neppure troppo lontana dal mare.

Alberobello, le spiagge più belle La Costa dei Trulli è quel tratto di litorale compreso tra Polignano a Mare, Monopoli, Fasano e Ostuni, corrispondente a parte delle province di Bari e di Brindisi. Una delle località più interessanti è proprio Polignano, un borgo affascinante e suggestivo che si affaccia sul mare da uno sperone di roccia. Anche Ostuni, la città bianca, è meta abituale per chiunque intenda visitare la Puglia. Le spiagge, per lo più situate all'interno di insenature rocciose, sono tutte molto caratteristiche e sono spesso premiate con la bandiera blu.

Cosa vedere a Bari e dintorni Alberobello non è distante dal capoluogo, una delle città d'arte più interessanti di tutto il sud. I vicoli di Bari Vecchia, la Basilica di San Nicola, il lungomare e il castello normanno-svevo sono i monumenti simbolo della più popolosa città della Puglia. Zone da visitare sono anche le Murge, con i loro paesaggi placidi e incontaminati, e le eleganti cittadine di Conversano e Gioia del Colle. Conosciuta soprattutto per il suo Carnevale, Putignano in realtà è un bellissimo borgo medievale che merita di essere visitato in ogni momento dell'anno al pari di Noci e Turi, altre suggestive località dei paraggi. Visitare la Puglia in auto, inoltre, è un altro modo per scoprire questa terra bellissima e meravigliosa. Naturalmente, con la caratteristica Alberobello come punto di partenza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi