Il Molise non esiste? Esiste, esiste ed è insuperabile

9 ragioni per cui il Molise NON è frutto della tua immaginazione ovvero esiste, eccome se esiste.

image
Getty Images

Il Molise non esiste, è vero? Quanto è famoso il piatto tipico del Molise? Tutti ne conoscono il capoluogo? Con chi confina? C’è il mare? Soluzioni, tutte, a pagina 46. No, non è vero. Le risposte, tutte, non le sappiamo neanche noi molisani. (O le conosciamo solo in parte). Se è vero che il Molise è ormai diventata la regione più famosa d’Italia perché FORSE non esiste, è altrettanto vero che, per dire, arrivare nella regione che non c’è costa molto. No, non in termini economici, ma in termini di fiducia e speranza: moltissime le ore di viaggio, treni del 1780 circa, strade dissestate e, basta, fermiamoci qui. Tipo che a metà strada ti viene l'angoscia e vuoi tornare indietro. Quindi durante il viaggio l’unico mantra che ripeterai sarà “mai più”. Certo è, però, che una volta arrivati (e soprattutto prima di andare via) l’unico mantra che ripeterai sarà invece “non voglio andare più via”. Si respira aria di bipolarità? Può darsi. È ora di svelarvi i veri segreti del Molise, il perché di tanto mistero e, soprattutto, perché si prepara a diventare la next big regione d’Italia e meta dell'estate 2018 (e non dite che non è vero).

#IL MOLISE ESISTE Perché in Molise a fine pasto ti aspetta la zolletta di zucchero imbevuta di assenzio, per digerire meglio pizza e minestra (“pizza” secca fatta di farina gialla di mais e verdura campestre mista), cavatelli, la scapece, il riso al latte e cannella (direttamente nella top 3 dei piatti più buoni al mondo), i calzoni di San Giuseppe (guilty pleasure sottoforma di dolce di pasta sfoglia, ripiena di pasta di ceci e cannella), la pampanella (carne secca piccante), la frittata di fegatini (colazione di Pasqua reloaded), i torcinelli e il milk pan (dolce tipico campobassano). Poi basta davvero, i trigliceridi schizzano solo a leggere la lista.

Campobasso
Getty Images

#IL MOLISE ESISTE Perché tra i posti più interessanti da visitare c’è sicuramente il binario 20 bis, locus amoenus che ti separa da Campobasso SOLO per circa 200km. Da ricordare anche località meno rilevanti come la zona archeologica romana di Altilia, il lago di Castel San Vincenzo, il ponte d’Annibale (nel lago di Guardialfiera, che
compare e scompare in base al livello dell'acqua), i graffiti di Blue, il Campanile di Pietracupa, tanto per citarne alcuni.

Blu, foto courtesy Draw The Line (2015, in memoria di Sopa)

#IL MOLISE ESISTE Perché c’è un’uva che cresce solo lì e da vita ad un vino spaziale che si chiama Tintilia.

#IL MOLISE ESISTE Perché in circa un’ora, se parti dalla montagna, arrivi al mare (nella foto in apertura il lungomare di Termoli).

#IL MOLISE ESISTE Perché a Natale cade ancora la neve (record di qualche anno fa, a Capracotta: 265 cm)

#IL MOLISE ESISTE Perché con pochi euro puoi vivere una vacanza esagerata, senza privarti di nulla, godendoti ogni scorcio della regione (che poi giri TUTTA in pochi giorni eh), facendo sport, riempiendo la pancia e la testa di cose e pensieri buoni. Non male.

#IL MOLISE ESISTE Perché è l’unico posto in Italia che offre mare, montagna, lago, fiume, collina aka vi è TUTTO e non puoi annoiarti. MAI.

#IL MOLISE ESISTE Perché conserva delle tradizioni affascinanti e assurde. Per esempio a Campobasso si festeggia (anche con un certo spirito) il Corpus Domini. Nello specifico sfila per le vie del centro storico una processione SPETTACOLARE: strutture di ispirazione sacra, realizzate verso la metà del 1700 da Paolo di Zinno, in una lega metallica che non è mai stata riprodotta. Sono rappresentazioni di origine medievale, di santi e concetti religiosi,molto molto imponenti, che vengono portate a spalla da circa dodici persone. Non si può descrivere, è un'esperienza altamente emozionante. Si narra che la processione ha l'obbligo di sfilare anche in caso di pioggia, perché? Perché altrimenti le strutture vengono regalate alla città di Napoli, città di origine di Paolo Di Zinno, ideatore delle macchine.

I Misteri
Alessio Reale

#IL MOLISE ESISTE Perché, giuro, non vorrai lasciarlo mai più e ti riprometterai, tra le lacrime, di volerci tornare. Sempre. Subito.

Ovviamente la lista è molto più lunga, ci sarebbe tanto altro da dire.Ma forse è meglio lasciarlo scoprire ai più coraggiosi. <3


Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi