Lasciare il cuore alla Riserva di Vendicari è cosa giusta (e buonissima)

Dagli angolini migliori dove prendere il sole ai bagnasciuga magnifici dove affondare anima e corpo su un'arancina...

image
Michele Tardivo su Unsplash

Il barocco di Noto sopra di me e l’arancina al ragù dentro di me. La piazza di Marzamemi davanti a me e la granita di mandorla e gelsi dentro di me. La Riserva di Vendicari di fronte a me e una fetta di torta al pistacchio dentro di me. Okay, okay, ci fermiamo qui per non causarvi/ci acquolina in bocca sopra la tastiera del pc. Ma se parliamo di mete dell’estate 2018, 2019, 2020… non possiamo non pensare ad una delle più belle riserve naturali di Sicilia, una vera e propria oasi a due passi dalla meravigliosa e imponente città barocca di Noto, dove la natura è protetta e lo scenario è straordinario. Spiagge bellissime e un mare da favola sono i tratti salienti di questo piccolo angolo di paradiso, situato all'estremità sudorientale della più grande isola del Mediterraneo.

Riserva di Vendicari = dove si trova? Istituita nel 1984 dalla Regione Sicilia, l'oasi di Vendicari si estende per oltre 1500 ettari in provincia di Siracusa, tra le cittadine di Noto (la capitale del Barocco) e Pachino (famosa per i pomodori da mille e una notte…e spuntini). Riserva di Vendicari = come arrivarci? L'aeroporto più vicino alla Riserva naturale di Vendicari è quello di Comiso, distante circa 80 km. Appena più distante è lo scalo di Catania Fontanarossa, a 93 km. All'oasi si arriva esclusivamente con l'auto, percorrendo l'autostrada Catania-Siracusa, uscendo a Bivio Cassibile e proseguendo per la SS115, fino a imboccare la SP19 Pachino-Noto e raggiungere i vari ingressi della riserva.

Riserva di Vendicari = cosa vedere. Nella Riserva di Vendicari fenicotteri, aironi, cicogne e altri uccelli fanno sosta prima di raggiungere le loro mete migratorie. I punti di osservazione migliori per ammirarli sono i capanni presenti in vari punti della riserva. Oltre alla fauna, la Riserva di Vendicari è celebre per la sua ricca vegetazione e per la varietà di specie arboree e vegetali che si possono osservare nel suo ecosistema. I migliori percorsi della Riserva di Vendicari? La Cittadella, un villaggio bizantino del VI secolo d.C. sorto nella stessa zona utilizzata secoli prima da Fenici e Greci per i loro scambi commerciali. I ruderi di antichi negozi e abitazioni in pietra sono molto suggestivi e a breve distanza, raggiungibili attraverso dei percorsi in terra battuta, si possono apprezzare i resti di alcune catacombe. La Trigona, un’altra costruzione del periodo bizantino, a pianta quadrata e dotata di tre absidi, mentre un'altra attrazione simbolo della Riserva di Vendicari, la Tonnara è posta sulle rive di un mare che più limpido e cristallino non si può. Due le parti in cui è divisa: il Pedale, un imponente sistema di reti che si spinge in profondità e convoglia il percorso dei tonni, e l'Isola, vale a dire un vero e proprio edificio sottomarino lungo quasi 400 metri e largo 50, dotato di porte per la pesca dei tonni. La struttura della Tonnara era costituita dall'abitazione del Rais, il capo, dal magazzino, dalle abitazioni dei tonnaroti e da una zona per la lavorazione del tonno. A breve distanza, l'imponente Torre Sveva.

Riserva di Vendicari = spiagge. Lunghe distese di sabbia fine e dorata, dove passeggiare fino al tramonto… con un’arancina in mano! #1 Spiaggia di Eloro, situata nella parte nord della riserva, non lontano dai lidi di Noto, è costituita da un'ampia distesa di dune sabbiose, dai granellini chiari e finissimi. Tutto intorno, macchia mediterranea e piccole pozze d'acqua dolce, mentre a pochi passi sono le rovine dell'antica cittadella greca di Eloro. #2 Spiaggia di Marianelli, situata tra Eloro e Calamosche, ma decisamente più appartata, si raggiunge con qualche difficoltà ed è completamente immersa in una natura selvaggia, tra distese di mandorli e limoni. #3 Spiaggia Calamosche, vincitrice del titolo di più bella d'Italia del 2005 messo in palio da Legambiente, la Spiaggia di Calamosche è ampia circa 200 metri ed è delimitata da due promontori rocciosi che la proteggono dalle correnti. P.S. È considerata un paradiso dagli amanti dello snorkeling. #4 Spiaggia di Vendicari, il lungo litorale sabbioso su cui sorgono la Tonnara e Torre Sveva costituisce la vera e propria spiaggia di Vendicari, dal fondale basso e caratterizzata dalla presenza, anche a riva, di alghe Posidonia, segnale di purezza e pulizia. #5 Riserva di Vendicari, San Lorenzo, ultima del versante meridionale della riserva e costituita da ampie baie e piccole insenature. P.S. Perfetta se viaggiate con bambini a seguito!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi