Tour tra le spiagge dell'isola di Salina = come innamorarsi della Sicilia per sempre

La nostra hotlist delle #6 spiagge di Salina dove tirare l'alba almeno una volta nella vita <3

image
Sumner Mahaffey su Unsplash

Pollara, Rinella, Scario, Santa Marina Salina sono i nomi di alcune delle più belle spiagge dell'isola di Salina. Selvagge e situate nel magnifico arcipelago delle Eolie in Sicilia, terra di dolci sapori, costante profumo di mare, struggente e meravigliosa nostalgia evocata dalle immagini de Il Postino, l'ultimo film di Massimo Troisi che l'ha svelata al mondo. Tutto questo è l'isola di Salina: spiagge, mare, vita. Ma come arrivare all'Isola di Salina da veri (turisti) pro? Traghetti e aliscafi raggiungono quotidianamente il porto dell'Isola di Salina da Milazzo, Palermo, Messina, Reggio Calabria, Napoli e altre località della Sicilia e del Belpaese. Lo scalo maggiore dell'isola è a Santa Marina, mentre a Rinella c'è un porticciolo più piccolo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Le dimensioni dell'isola di Salina la fanno la seconda per estensione di tutte le Eolie subito dopo Lipari, la più grande. Tanti sono i punti di interesse. Il nostro giro dell'isola di Salina non può che cominciare da Santa Marina, il borgo che sorge attorno al porto, ricco di negozi e locali caratteristici, oltre che di una bellissima chiesa del 17esimo secolo. Santa Marina di Salina sorge alle pendici di un grande cratere, Fossa dei Felci, oggi ricoperto da una fitta vegetazione. Sull'altro versante invece ci sono le grotte saracene, scavate nel tufo e rifugio contro incursioni e razzie. Altra località interessante dell'isola di Salina è il comune di Malfa, un borgo che prende il nome dagli antichi coloni amalfitani stabilitisi da queste parti poco dopo il 1100. Costituito da case bianche molto caratteristiche, il paesino è dominato dalla chiesa settecentesca di Sant'Anna. Frazione di Malfa è Pollara, borgo di rara bellezza, posto proprio di fronte a un enorme faraglione marino. Centro da visitare nell'isola di Salina è Leni, dal caratteristico porticciolo da cui salpano barche e gommoni: a Val di Chiesa c'è un antico santuario dedicato alla Madonna del Terzito, mentre Rinella, la frazione più grande di Leni, sorge su una vallata che porta a mare e dove sbucano fuori caratteristiche grotte scavate nella roccia. Nella Riserva Naturale dell'isola di Salina, infine, è possibile ammirare cicogne, fenicotteri e altri bellissimi uccelli migratori.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma i capperi dell'Isola di Salina li hai mai assaggiati? Da-provare-assolutamente insieme al pane cunzato (pane condito), accompagnato magari a un bicchiere di Malvasia, da bere magari sulle spiagge di Salina, straordinarie e incontaminate. Quelle da-vedere-assolutamente? QUESTE. Punto.

#1 Isola di Salina, Scario. La spiaggia dello Scario, a 5 minuti a piedi dal cuore del comune di Malfa, è formata da ciottoli e da sassi non appuntiti ed è racchiusa nel bel mezzo di una natura verde e rigogliosa.

#2 Salina, Pollara. La spiaggia di Pollara, raggiungibile attraverso un sentiero piuttosto scosceso a mezz'ora di cammino dall'omonimo borgo di Pollara, sorge sotto una ripida scogliera ed è stata resa celebre dal film capolavoro ambientato nell'isola di Salina: Il Postino. Qui è possibile fare il bagno nel bel mezzo di un grande cratere sommerso, immergendosi dolcemente nell'acqua cristallina, tra piccoli ciottoli e massi di natura lavica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#3 Rinella, Salina. La spiaggia di Rinella, a forma di mezzaluna, è formata da sabbia nera, di tipica natura vulcanica, ed è sormontata da grotte che fino a qualche anno fa servivano da rivaro per le barche. È un paradiso per gli appassionati delle immersioni, visto che dai fondali spesso è possibile ammirare dei getti di gas e di vapori. Molto facile da raggiungere, a due passi dall'abitato di Rinella.

#4 Salina, Santa Marina. Situata praticamente accanto al porto, è formata da grossi sassi dall'aspetto levigato ed è lambita da un mare blu, di cui si ammira il fondale a occhio nudo. È una delle più frequentate dell'isola e anche delle più attrezzate.

#5 Salina, Leni. Anche nella piccola spiaggetta dell'abitato di Leni, dall'aspetto sabbioso e dai fondali bassi, è possibile immergersi alla scoperta della ricca natura che circonda l'isola. Anche qui, come a Rinella, si possono ammirare gli "sconcassi", i getti di vapore dal sottosuolo.

#6 Salina, Lingua. A due km a sud di Santa Marina c'è la spiaggetta di Lingua, costituita da ciottoli e molto caratteristica, vista la presenza di un laghetto di acqua salmastra separato dal mare da una sottile striscia di terra. Qui anticamente erano ubicate le antiche saline, di origine greca, che hanno dato nome all'isola.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi