L'Isola del Giglio è fatta per metà di dolcezza e metà di poesia

Quante isole possono offrire spiagge di colori diversi, natura selvaggia, una pace che ti allontana mille miglia dallo stress e il retaggio dei Medici?

image
Getty Images

Parlare di mare meraviglioso e spiagge incontaminate, in Italia, può suonare retorico. Molto retorico. Ma se avete delle parole migliori per parlare dell’Isola del Giglio provate a suggerirle ai poeti. Perché il mare e le spiagge di questo piccolo gioiello del mar Tirreno, semplicemente bellissimi, ne fanno da sempre un posto perfetto per trascorrere una vacanza dolce, anche breve, per rilassarsi e ricaricare le batterie. Abbiamo stabilito quindi (e non ci torniamo più) che il mare qui è incantevole ma c’è, fra gli intenditori, chi ci tiene a specificare che le 5 spiagge più belle dell’Isola del Giglio sono una catalogazione onesta e doverosa. Sono quelle che, facendo una tappa non abbastanza lunga da godersi tutta l’isola, meritano assolutamente di essere visitate menrte si è in vacanza lì. Cominciamo a conoscerle partendo dalla popstar. La spiaggia più famosa dell’Isola del Giglio è Giglio Campese, una baia riparata del vento situata nella parte nord-occidentale dell’isola, a circa 15 minuti dal porto. È facilmente raggiungibile sia con l’autobus che con la macchina. A renderla speciale è la sabbia di colore rosso che fa contrasto con un limpido mare azzurro. Ah, è famosa anche per i suoi splendidi tramonti. Da questa spiaggia si può ammirare la Torre del Campese, un simbolo dell’Isola del Giglio, fatta costruire a scopo di difesa da Cosimo de’ Medici a metà del ‘500.

Torre del Campese
Getty Images

Isola del Giglio, Cannelle. Altra spiaggia famosa dell’Isola del Giglio è quella delle Cannelle, anch’essa raggiungibile via mare o via terra. Si trova sulla costa orientale dell’isola e a differenza del Giglio Campese è composta da minuscoli sassolini di quarzo bianco. Il mare favoloso (l’abbiamo già detto?), con un fondale basso e trasparente è ideale per chi pratica snorkeling, ma anche per le famiglie. Le Cannelle fa parte del gruppo delle spiagge attrezzate dell’Isola del Giglio, per cui non mancano punti di ristoro, bar e stabilimenti balneari Isola del Giglio, spiaggia Arenella. Se siete in cerca di pace e tranquillità, però, la meta perfetta sull’Isola del Giglio è la spiaggia Arenella. Situata a nord, è più piccola rispetto alle altre, ma anche molto meno affollata. Caratterizzata dall’alternanza di sabbia e scogli, l’Arenella può essere inserita in un itinerario che vi porti a scoprire anche spiagge meno note, come ad esempio Cala Cupa. Isola del Giglio, Cala Cupa. Cala Cupa è uno dei luoghi più selvaggi dell’Isola del Giglio, mare per avventurosi: la natura è rigogliosa e non è presente alcun tipo di servizio. Più spartana, insomma. Se siete appassionati di immersioni, però, non potete lasciarvela sfuggire: i fondali di sabbia bianche, le distese di posidonia e la brulicante vita sottomarina sono uno spettacolo mozzafiato. Il modo più facile per raggiungere Cala Cupa è attraverso un’escursione in barca attorno all’Isola del Giglio: alcune permettono solo di fare il bagno, altre invece prevedono immersioni programmate.

Getty Images

Isola del Giglio, spiaggia delle Caldane. A sud dell’Isola del Giglio si trova la spiaggia delle Caldane, tra le più piccole dell’isola. A differenza delle altre, non si può raggiungere in auto e anche il sentiero da percorrere a piedi è piuttosto impervio: conviene dunque arrivarci per mare. È una caletta piuttosto isolata, poco frequentata, perfetta per rilassarsi sulla sabbia dorata (è incredibile la varietà di scenari in così poco spazio), circondati dal verde e davanti alle varie tonalità d’azzurro del mare. Isola del Giglio, da vedere. Oltre alle spiagge, l’Isola del Giglio offre anche altri luoghi d’interesse (e no, non ci riferiamo agli scogli davanti al porto dove affondò la nave Concordia generando curiosità irrispettosa). A Giglio Castello, borgo medievale e frazione di Isola del Giglio, sul punto più alto e interno dell’isola è situata al Rocca Aldobrandesca, detta anche Rocca Pisana. Si tratta di una fortificazione di epoca altomedievale appartenuta poi anche ai Medici, dalla quale si può ammirare uno splendido panorama. Poco distante da Giglio Castello è poi situato il Faro degli Innamorati, uno dei luoghi più affascinanti dell’Isola del Giglio. Si tratta del vecchio faro delle Vaccarecce, ormai dismesso: circondato dalla pineta e situato al termine di una strada panoramica è un posto da non perdere, anche se non siete in vacanza con la vostra dolce metà. Cosa di diceva all’inizio? Ah sì: mare meraviglioso, spiagge incontaminate…

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi