Ma Versailles è a Milano?! Ah no, è Villa Arconati (meraviglia)

COME si arriva / QUANDO andare / DOVE andare a cenare (post visita) / PERCHÉ non ci siamo mai stati?!

Facade on to flower garden, Villa Arconati
DEA / M. RANZANIGetty Images

Villa Arconati è una delle più belle e imponenti ville di delizia nei dintorni di Milano. Sorge a una ventina di chilometri dal centro ed è una delle testimonianze più significative del barocchetto lombardo, una versione in piccolo e in salsa meneghina della Reggia di Versailles. Scopri tutte le info per un'escursione a Villa Arconati: la visita comprende il casale, il giardino e il borgo.

La storia di Villa Arconati. La meravigliosa cornice dove sorge Villa Arconati è il Parco delle Groane, il territorio è quello dell'odiena Bollate, in particolare della frazione di Castellazzo. In origine la villa era stata pensata come luogo di delizie e allo stesso tempo come avamposto per controllare i possedimenti terrieri, sul luogo dove sorgeva un'antica cascina fortificata di origine medievale. La struttura di Villa Arconati e parco, così come li ammiriamo ora, sono frutto dell'ultima ristrutturazione eseguita dalla famiglia Arconati sul finire del 1700, quando appunto si decise di modellare l'intero complesso su quello della residenza reale francese. Attualmente la denominazione ufficiale della struttura è Villa Arconati-Far, in quanto l'ente che si prende cura del complesso dal 2000, e che ne ha consentito la riapertura al pubblico nel 2015, è la Fondazione Augusto Rancilio.

View this post on Instagram

#ballerine

A post shared by Gloria de Risi (@gloriaderisi) on

Villa Arconati, interni. Alla struttura architettonica si accede percorrendo un suggestivo viale alberato, il Viale dei Leoni. Il primo piano di questa meravigliosa residenza nobiliare è costituito dal Salone del Museo, dove fa bella mostra una statua di Tiberio, e dal gabinetto per il monumento di Gaston de Foix, realizzato dal Bambaja e oggi esposto al Castello Sforzesco. Altro locale da vedere dal pian terreno di Villa Arconati, la Biblioteca dove a lungo sono stati custoditi fogli e testi del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci. Al piano nobile, a cui si accede percorrendo lo Scalone d'onore, sono collocati gli appartamenti delle donne e il Salone della Musica ed è possibile ammirare i meravigliosi affreschi dei Galliari.

Getty Images

Villa Arconati, parco. Il giardino alla francese (uno dei pochi in Italia) e la villa si fondono organicamente, quasi senza soluzione di continuità, in uno spazio armonico contraddistinto da viali alberati, piccoli specchi d'acqua ed eleganti sculture. Caratteristica peculiare del parco di Villa Arconati, i giochi d'acqua realizzati grazie a complessi meccanismi idraulici, tra cui spiccano le cascatelle a fianco all'imponente Scalinata dei Draghi. Altro motivo dominante di Villa Arconati, il teatro. Ce ne sono numerosi - il Grande o delle Quattro Stagioni, il Teatro di Diana, il Teatro di Andromeda - ed erano i luoghi che ospitavano i principali eventi a Villa Arconati: commedie, tragedie, spettacoli e rappresentazioni di vario genere.

Villa Arconati, Limonaia. Sormontata da una alta torre, la Limonaia era il luogo dove gli Arconati servivano gustosi sorbetti e gelati ai loro ospiti, nel cuore di un'area verde incontaminata e tranquilla, contraddistinta anche dalla presenza di una voliera e di un casino di caccia oggi andato perduto.

Villa Arconati, il Borgo. Attorno alla villa vera e propria nel corso dei secoli si è sviluppato un vero e proprio agglomerato rurale, con case coloniche, rustici e casine di campagna. Il complesso del borgo è suddiviso in Corte Grande, Corte Nuova, Corte delle Case Nuove e Corte del Fabbro.

Villa Arconati, Festival. Nell'incantevole cornice del giardino della villa si svolge dal 1989 un importante festival musicale che richiama ogni anno numerosi appassionati e importanti artisti e cantanti del panorama internazionale. Le stelle dell'edizione 2018, la trentesima della storia in programma dall'1 al 23 luglio, sono stati Graham Nash e Noa.

Villa Arconati, come arrivare. Come raggiungere Villa Arconati da Milano? In auto, il percorso più vicino è quello della Strada Statale Varesina, mentre in treno bisogna prendere la Trenord, tratta Milano-Saronno, e scendere a Bollate Nord o Garbagnate Groane. Altra modalità per raggiungere Villa Arconati, la pista ciclabile che fa parte dei percorsi cicloturistici dell'area nord della metropoli lombarda.

Villa Arconati, orari di apertura. Per il 2018 la villa è aperta tutte le domeniche fino al 21 ottobre, dalle 12 alle 21. L'accesso al parco, per i mesi di maggio, settembre e ottobre è consentito fino alle 18:30. Sono inoltre in programma speciali eventi in Villa Arconati come il brunch domenicale delle 12 o l'Happy Hour dalle 18. È possibile visitare le sale del piano terra, le scuderie, la limonaia, al parco, al piano nobile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi