Capo Verde è il volo magico che dovremmo concederci tutti una volta nella vita

Post Scriptum: in quale altra località nel mondo la spiaggia sembra un sequel del deserto?

Sand dunes of Praia de Chaves, Boa Vista Island
DEA / V. GIANNELLAGetty Images

Capo Verde è la meta meno scontata, meno turistica e la più inaspettatamente incontaminata da prendere seriamente (seriamente) in considerazione al più presto. A Capo Verde (Cabo Verde come la chiamarono i portoghesi quando l’hanno colonizzata, o Cap-Vert come lo chiamano i senegalesi) la vacanza è decisamente diversa dal solito perché, ad esempio, le spiagge sono di un tipo che è difficile trovare altrove, come se improvvisamente il deserto si unisse al mare. Un modo per trasformare una vacanza in una vera esperienza sensoriale. Vale la pena conoscere molto meglio questo posto straordinario.

Capo Verde, dove si trova. È un arcipelago di dieci isole di origine vulcanica, situato a circa 500 km dalle coste senegalesi nell'oceano Atlantico settentrionale, al largo dell'Africa occidentale, e che non è stato preso in considerazione per molto tempo dagli operatori turistici. Dall’Italia dista circa 4500 km per 6 ore di viaggio, un giusto compromesso per ritrovarsi su spiagge di sabbia sofficissima e bianca, con le proverbiali acque cristalline.

Capo Verde, cosa vedere. Non solo mare. Questa ex colonia portoghese ospita il vulcano Pico de Fogo, situato sull’isola di Fogo, il punto più alto dell’intero arcipelago e piuttosto spettacolare (ancora attivo, anche se erutta raramente). Poi ci sono da considerare i paesaggi di San Antao e di Santiago, che in alcuni punti possono evocare atmosfere da film ambientati nella preistoria, così inviolate e superbamente lussureggianti che sembrano frutto di un ritocco digitale. San Antao in particolare, fra torrenti, scogliere, valli, vegetazione lussureggiante e una quantità impossibile da calcolare di piante di eucalipto è forse la parte più bella di tutta Capo Verde. Inconcepibile che la musica e la vita notturna siano in continuo fervore sull’isola di Sao Vicente, su una superficie di appena 227 kmq. A Capo Verde l’Isola di Sal è quella che riceve la maggior parte dei voli internazionali, oltre a vantare spiagge stupende e un’accoglienza caldissima. E da lì partono molti voli di circa 45 minuti per le isole vicine. Appassionati di windsurf? I forti venti che spesso spazzano la baia di Mindelo possono regalare onde da urlo. E non è l’unica qualità di Mindelo, dove le belle case coloniali britanniche e portoghesi costruite praticamente sulla costa, e la cultura musicale sfrenata ripagano già da sole il prezzo del viaggio.

Capo Verde, spiagge migliori. Quali sono le spiagge che non bisogna perdere? Prendete nota. Praia de Santa Maria: a Capo Verde Praia una delle più popolari. Lunghissima, sabbia fine e mare limpido. Non nuotatori sono avvisati: il fondale precipita o pochi passi dalla riva smuovendo il famoso “respiro dell'oceano”, ovvero le onde che s’infrangono sulla spiaggia, della stessa potenza di quelle al largo. Il vento costante Aliseo da nord-est favorisce gli sport acquatici. Tappa numero due: Curralinho, soprannominata Santa Monica, 18 chilometri di spiaggia bianca e mare trasparente divenuta ormai il simbolo vacanziero di Capo Verde; per chi va a Capo Verde Boa Vista è una tappa obbligata. Praia de Cheves: una spiagga con dune meravigliose a ridosso di un mare azzurrissimo. Una delle più incontaminate del paese, selvaggia. Merita assolutamente una visita.

Capo Verde, clima. Il clima di Capo Verde è tropicale secco (quindi caldo sopportabile) con temperature alte tutto l’anno, scarse precipitazioni e acque del mare sempre gradevoli, tra i 22 ed i 27°C. Le isole di Capo Verde sono divise in due gruppi, quelle sopravvento a nord, con un clima quasi desertico, e quelle sottovento al sud, un po’ più piovose, con precipitazioni comunque non intense che si concentrano con valori davvero minimi nei mesi tra agosto ed ottobre. In questi mesi le temperature sono anche molto alte e l’aria diventa afosa, meglio evitare. Capo Verde, quando andare, quindi? Il periodo migliore per un viaggio a Capo Verde va da novembre a luglio, per evitare (appunto) il periodo afoso tra agosto ed ottobre. Se vi sono rimaste delle ferie da consumare entro la fine dell’anno, prendetela in considerazione. Ma mettete in conto che tornare da lì, a Novembre, e trovarvi ad avere a che fare con la pioggia, i cieli grigi e il traffico, potrebbe essere bello difficile.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi