Benvenuti alla Guinness Storehouse di Dublino dove la birra è un culto e bere è un rito

Visita virtuale da tradurre in reale di una delle metà più iconiche della capitale irlandese.

image
Getty Images

Se la Guinness è la birra davanti alla quale gli intenditori si inchinano, e la cui devozione è tale da recarsi fino a Dublino per berla appena spillata, la Guinness Storehouse ne è il tempio. Praticamente è l’attrazione più visitata non solo di Dublino, ma dell’intera Irlanda. Merito della storia e della particolare lavorazione della birra scura più famosa del mondo, creata addirittura nel XVIII secolo da Sir Arthur Guinness. Ma cos’è la Guinnes Storehouse? Semplice: è il vecchio magazzino del birrificio fondato nel 1759 da Sir Arthur Guinness: la storia racconta che quell’anno l’imprenditore irlandese iniziò a produrre con la Arthur Guinness Son & Co. la sua celebre stout, la birra scura irlandese, nella St. James's Gate Brewery, birrificio diventato poi un luogo leggendario.

Acqua, orzo maltato, orzo non saltato torrefatto, luppolo e lievito: sono questi gli ingredienti della Guinness divenuta famosa per il suo colore quasi nero (in realtà per l’azienda è “rubino scuro”) dovuto ad una particolare procedura di tostatura dell’orzo. Altra caratteristica è che, al momento della spillatura, la birra Guinness non viene spillata con anidride carbonica, ma carbo-azoto, risultando più “ferma” e meno frizzante, con una schiuma che impiega tempo a scomparire.

I 6 motivi per visitare la Guinness Storehouse. La Guinness Storehouse è l’unica parte aperta al pubblico della St. James's Gate Brewery: si tratta di una struttura di sette piani che si sviluppa attorno ad un atrio circolare in vetro, all’interno del quale poter assaggiare una pinta di stout o Harp Lager. Se avete sete, all’ingresso potete accedere direttamente al Gravity Bar, senza passare dal museo, salendo al settimo piano da cui godere di una vista a 360° della città, magari sorseggiando la vostra Guinness. Ad ogni piano, poi, è possibile imbattersi in qualcosa di particolare.



Al quinto, ad esempio, c’è il ristorante della Guinness Storehouse, mentre al quarto potrete scoprire come spillare perfettamente una pinta di birra. Continuando a scendere, può essere interessante fare una sosta al terzo piano per conoscere com’è cambiata la pubblicità della Guinness nel corso degli anni. Al secondo piano la Guinness Storehouse offre una nuova degustazione, mentre al primo c’è il museo incentrato sulla figura di Sir Arthur Guinness.

Come arrivare alla Guinness Storehouse? Si trova a pochi passi dal centro di Dublino, a St. James Gate, e si può raggiungere in circa 25 minuti di camminata a piedi dal Trinity College. Dal Dublin Castle, invece, la durata del percorso è di circa 20 minuti. Il St. James Hospital è la fermata del tram più vicina alla Guinness Storehouse, dove fa sosta anche l’autobus 123. Guinness Storehouse, orari di visita: è aperta tutti i giorni dalle ore 9:30 alle 19 (ultimo ingresso alle ore 17), ma a luglio e agosto vi si può rimanere fino alle 20 (con entrata alle 18). È chiusa solo dal 24 al 26 dicembre e il Venerdì Santo. I biglietti interi costano 20 euro, 18.50 online: l’acquisto via web consente di saltare la fila.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi